Da Hong Kong all’Australia: il sogno sta per avverarsi.

blank

Da Hong Kong  non si vede il cielo perché è coperto dai grattacieli e sono veramente tanti. E’ la città con più grattacieli al mondo. Lo spettacoloso gioco di luci serale è comunque pazzesco. Ha avuto la sensazione bizzarra di essersi trovato catapultato in una città metropolitana incredibile dopo quasi 7 mesi di Asia povera. Oggi è andato al grande Buddha, una statua imponente sulle montagne che proteggono la baia, a salutare la sua Asia. Stasera partirà con un mercantile che in 11 giorni lo porterà a coronare il suo primo grande sogno del viaggio: raggiungere l'Australia.

blank

blank
Ora è sul cargo mercantile che lo porterà a Brisbane, in Australia. Ha già preso possesso della sua cabina e stanno caricando gli ultimi container. La ciurma è molto impegnata, non ha ancora avuto modo di conoscere qualcuno dei componenti. Ha atteso l'ufficio di immigrazione che è andato a trovarlo a domicilio: timbro sul passaporto,  si parte per l’Australia.

blank
Nel giorno 270 è vicino alla Papua Nuova Guinea, sul cargo in mezzo al mare. Finalmente all'orizzonte, dopo 6 infiniti giorni, qualcosa è cambiato. Sullo sfondo sono apparse le isole della Papua Nuova Guinea. Sono ovviamente molto belle, il mare è spettacolare e sul ponte fa caldissimo. Da poco ha passato l'equatore e si sta avvicinando al suo sogno: l’Australia. Dovrebbero mancare 5 giorni, non sta più nella pelle. Il suo modo per passare il tempo è quello di tenersi impegnata la mente facendo meditazione, lavorando sui video e pensando al libro che scriverà e per il quale sta mettendo insieme un po’ di idee. Al tramonto però non manca di seguire il sole che si tuffa nel mare.

blank
Finalmente vede l'Australia, il suo grande obiettivo è a un passo. Mancano poche ore, poi scenderà dal cargo e toccherà quella terra in cui, nel 2004,  è già stato e dove ha scoperto la realtà backpackers, ovvero “zaini in spalla”. Ed è proprio lì che ha imparato a viaggiare. Lì ha iniziato a dare un senso alla sua vita. Per Claudio, questo è un traguardo importantissimo. Lo dedica a suo padre che guarderà soddisfatto il suo primo passo sul suolo australiano. Claudio sottolinea che a volerlo veramente i sogni si possono realizzare: questo, in fondo, è il significato del suo viaggio.  Si fermerà per 6 settimane e poi si muoverà alla volta degli Stati Uniti, dove ha intenzione di fare un coast to coast low budget. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank