Quesiti sul nuovo 730

A pochi giorni dall’introduzione alla Dichiarazione Precompilata, sono diversi i quesiti sul nuovo 730 ai quali ha risposto il Dr. Valter Marras esperto dell’Agenzia Entrate di Piacenza durante la trasmissione radiofonica  “La Voce del Fisco” in onda ogni martedì fino al 02 giugno sulle frequenze di Radio Sound 95 ( fm 95 e 94,6) condotta dal giornalista Sandro Mosca.

Quali sono i dati che il contribuente troverà già in dichiarazione?

I dati già presenti in dichiarazione sono quelli riportati nella Certificazione unica; gli interessi passivi sui mutui, i premi per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni e i contributi previdenziali; le spese pluriennali inserite nella dichiarazione dell’anno precedente (ad esempio, le spese per la ristrutturazione edilizia o il risparmio energetico); i redditi fondiari e da fabbricati, se già presenti nella dichiarazione 2013; alcuni altri dati (come i versamenti effettuati con F24 o i contributi versati per i lavoratori domestici).

Quali dati invece non sono inseriti in automatico nella precompilata?

Nella precompilata non sono presenti le spese mediche, le spese di istruzione, le spese per affitto, per asilo nido e per la palestra dei figli minori; le spese per ristrutturazioni, risparmio energetico ecc. se sono state sostenute per la prima volta nel 2014. In tutti questi casi il contribuente può inserire direttamente on line, nella propria dichiarazione, i dati corrispondenti alle singole spese.

E se si commette un errore nella dichiarazione on line?

Per correggere la dichiarazione bisogna presentare una dichiarazione integrativa al Caf o a un professionista, oppure utilizzare il  modello Unico

Qualcuno è preoccupato perché pensa che ci possano essere complicazioni con la nuova dichiarazione. È davvero così?

Il 2015 è il primo anno di sperimentazione, quindi chiaramente ci sono dei margini di miglioramento. Già dal prossimo anno i dati disponibili saranno incrementati. In ogni caso l’Agenzia delle Entrate fornirà l’assistenza necessaria, sia on line (c’è anche un mini-sito dedicato, raggiungibile dal sito dell’Agenzia), sia nei nostri uffici territoriali, presso i quali sarà possibile chiedere assistenza riguardo alla nuova procedura di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Come si fa ad avere il PIN per i servizi telematici?

Si può chiedere il PIN:

  •  attraverso il sito internet dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.it)
  • In un qualsiasi Ufficio dell’Agenzia delle Entrate
  • Per telefono, al numero 848.800.444

Se lo scorso anno è stata presentata la dichiarazione congiunta, quest’anno è possibile farlo?

No, per quest’anno è possibile presentare la dichiarazione dei redditi in forma congiunta solo al sostituto che presta l’assistenza fiscale, al CAF o al professionista abilitato. Tuttavia ogni coniuge troverà nell’area riservata la propria dichiarazione precompilata (che però è disgiunta).

E a chi chiede se è necessario allegare documenti, il Dr. Marras risponde che non è necessario, è sufficiente convalidare i dati già presenti nella dichiarazione precompilata, oppure modificarli o inserirne di nuovi.

Informazioni si potranno richiedere al call center dell’ Agenzia delle Entrate 848 800 444 o sul sito : www.agenziaentrate.gov.it o il mini sito: info730.agenziaentrate.it

Nella prossima puntata in programma su Radio Sound 95 martedì 28 aprile alle 11:30 la D.ssa Roberta Zilioli parlerà delle agevolazioni fiscali in particolare delle spese mediche. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank