Rapina in villa a Castelvetro, anziani aggrediti e minacciati. Bottino ingente

Quello delle rapine in villa pare un fenomeno in preoccupante ascesa. L’ultimo caso è avvenuto venerdì notte in un’abitazione di Castelvetro. Era l’una e mezza circa quando due anziani coniugi, 90 anni il marito e 75 la moglie, sono stati svegliati da alcuni rumori provenire dalla camera da letto in cui stavano dormendo. Aperti gli occhi si sono trovati di fronte due uomini che con le torce in mano stavano rovistando dappertutto. Quando i malviventi hanno capito che la donna si era svegliata, uno dei due le si è avventato contro e con le lenzuola e il cuscino ha coperto il volto della donna: “Siamo armati di pistola, urlate e vi spariamo” ha detto il bandito. A quel punto si è svegliato anche il marito che con uno scatto repentino ha tentato di scendere dal letto e afferrare una lampada con cui colpire uno dei due rapinatori: nulla da fare, l’uomo è stato bloccato e spinto a terra dal complice. Messi fuori gioco i due padroni di casa la banda ha potuto dedicarsi con tutta calma al furto arraffando gioielli e monili d’oro per circa 20mila euro. Finito il “lavoro” i due hanno lasciato l’abitazione. Con loro pare ci fosse un terzo complice che però i coniugi non hanno visto. Non appena i tre se ne sono andati la donna ha chiamato i carabinieri di Fiorenzuola che sono intervenuti sul posto. Indagini sono in corso. Fortunatamente il 90enne spintonato a terra non avrebbe riportato serie lesioni.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank