Tentata truffa al bar ma il titolare non abbocca, tre nomadi fuggono in auto

Tentata truffa in un bar di via Boselli. Tre donne, descritte dai testimoni come nomadi, sono entrate nel locale e hanno acquistato due bottiglie di birra pagando con una banconota da 200 euro. Una volta ricevuto il resto, circa 195 euro, è andato in scena il tentato raggiro, secondo un copione molto comune. Le tre donne hanno intascato i soldi e subito dopo hanno iniziato a lamentarsi con il titolare del prezzo, a loro dire troppo alto, delle bottiglie. Ne è nata un'accesa discussione con il barista, al culmine della quale le tre donne hanno deciso di riconsegnare la birra per protesta: "E tu ridacci i soldi" hanno esclamato all'esercente. Quest'ultimo, nonostante la confusione creata dal gruppo di donne, si è ricordato di aver già consegnato il resto che subito ha reclamato indietro. Le tre donne, a quel punto, hanno estratto e messo sul bancone solo due banconote da 50 euro, circa la metà di quanto dovuto. Un cliente, assistendo a tutta la scena, ha avuto conferma delle reali intenzioni delle tre e si è precipitato verso l'uscita, ha chiuso a chiave la porta e vi si è parato di fronte. Intanto il gestore del locale, spazientito, ha intimato alle nomadi di dare un taglio alla sceneggiata, riconsegnare tutti  i 195 euro e andarsene una volta per tutte. Le tre truffatrici, riconoscendo che ormai il piano era miseramente fallito, sono corse fuori con la coda tra le gambe fuggendo a bordo di un'auto sgangherata. Sul fatto indaga la polizia, chiamata dal barista.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank