Poliziotti a processo per droga, pene ridotte dalla corte d’appello

Dopo oltre quattro ore di camera di consiglio i giudici della Corte d’Appello di Bologna hanno pronunciato la sentenza nei confronti dei quattro poliziotti della Narcotici accusati di spaccio di droga e, a vario titolo, di altri reati. I poliziotti coinvolti sono: gli assistenti capo Paolo Bozzini (difeso dall’avvocato Stefano Piva) e Luca Fornasari (difeso dall’avvocato Paolo Veneziani) e gli assistenti Luciano Pelilli (difeso dall’avvocato Stefano Sarchi) e Paolo Cattivelli (difeso dagli avvocati Luigi Alibrandi e Vittorio Antonini).

Pene ridotte per tutti e quattro gli imputati in questione: Bozzini è stato condannato a sette anni, 11 mesi e 20 giorni, Fornasari a cinque anni, nove mesi e 10 giorni, Pelilli a quattro anni, cinque mesi e 20 giorni, Cattivelli a tre anni, 10 mesi e 20 giorni.

Stesso discorso per Giorgio Cavaciuti, il pensionato piacentino che secondo l’accusa avrebbe partecipato con gli agenti allo spaccio di droga: anche per lui pena ridotta a 5 anni e venti giorni.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank