“Il bello d’esser brutti”: J-Ax si racconta nel suo ultimo album

Questa settimana in Music Box ci ascoltiamo l’ultimo di J-Ax “Il bello d’esser brutti”

Alessandro Aleotti è tornato con un nuovo lavoro, annunciato a sorpresa al Medimex, il Salone dell'innovazione musicale di Bari. Questo è il primo album autoprodotto per l’etichetta Newtopia, avventura impenditoriale che condivide con l’amico Fedez.

Partiamo dalla traccia 1. In questo pezzo racconta la fine, piuttosto burrascosa, del rapporto con il suo storico produttore Franco Godi e la sua rinascita artistica. Si intitola Intro, è la traccia che apre l’album ma è l’ultima ad essere stata scritta.

 

La traccia 16 Bimbiminkia4ever è realizzata insieme a Fedez . Sicuramente la partecipazione come giudice di The Voice ha ridato vita a Ax, dopo 2 anni lontano dalle scene è tornato a divertirsi con il suo rap.

Uno di quei giorni  il singolo che ha presentato l’album. Un mood solare impreziosito dalla voce black di Nina Zilli. La parte cantata dalla Zilli è stata scritta da Neffa.

 

La Traccia 11 è Rock City qui J-Ax mescola il suo amato rap al rock e al reggae. O come direbbe lui Rap'n'Roll.

In un altro viaggio (traccia 18) la malinconia prende il sopravvendo. Qui i ricordi dell’artista sono i protagonisti.

Ma la vera chicca dell’album è la traccia 7: Caramelle. Ecco il ritorno dei Due di picche: J-Ax e Neffa ancora insieme, la loro unione funziona sempre. Il pezzo romantico dell’album dedicato alla sua compagna. Se stai con la persona giusta anche fare cose semplicissime come mangiare caramelle sul divano davanti alla tv acquista tutto un altro sapore.

Maria Salvador l’ultimo singolo, quello attualmente in rotazione radiofonica. Un pezzo estivo, un sicuro tormentone realizzato insieme a Il Cile… Una versione 2.0 di “Ohi Maria” uno dei pezzi più conosciuti degli Articolo 31 precisamente del 1994

 

E con chi mai avrebbe scritto Nati così (traccia 17) se non con Max Pezzali?! Il suo stile è inconfondibile.

La traccia 20 L’uomo col cappello chiude l’ultimo lavoro di J-Ax. 20 tracce, l’artista milanese non si è risparmiato e in queste canzoni si racconta come mai prima d’ora. Un album ricco di contaminazioni, troviamo: rap, rock, reggae, punk, pop, soul e indie. Un successo anche dal punto di vista commerciale: disco di platino in soli 10 giorni, 2 settimane in prima posizione e quasi 2 mese nelle prime 5 posizioni delle classifiche di vendita italiane.

E per finire parliamo del “Bello d’esser brutti tour” che sta riscuotendo grande successo. Sono ancora tante le date vi ricordo quella del 25 luglio in Piazza Duomo a Parma e il 12 settembre al Carroponte a Sesto San Giovanni (Milano). Per ulteriori info vi rimando al sito ufficiale www.j-ax.it

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank