Agevolazioni fiscali: Mutuo, assicurazioni e altro

Il funzionario dell’Agenzia delle Entrate Filippo Barani negli studi di Radio Sound 95 per il consueto appuntamento del martedì con “La Voce del Fisco”.

Una nuova puntata dedicata alle agevolazioni fiscali da inserire nella dichiarazione precompilata, il modello 730 messo a disposizione del contribuente dal 15 aprile in un’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate. La consegna deve essere effettuata entro il 7 luglio, anche se ci si affida a un Caf o a un professionista. Ricordiamo che per accedere alla dichiarazione on line, è necessario essere in possesso del PIN, o in alternativa delle credenziali INPS (in quel caso accedendo direttamente dal portale INPS). Il codice PIN può essere richiesto online, per telefono (al numero 848.800.444) o in un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate. Con il codice PIN il contribuente può comodamente accedere alla propria dichiarazione sul sito dell’Agenzia delle Entrate, www.agenziaentrate.it, dove troverà anche un mini sito dedicato.

 

 

A proposito di agevolazioni fiscali, il Dr.Filippo Barani ha risposto ad una ascoltatrice che  chiedeva se sono previste detrazioni per l’iscrizione del figlio a un nido privato.  

La spesa è detraibile – ha detto Barani- sSpetta infatti una detrazione del 19% della retta pagata per gli asili nido, sia pubblici che privati, su un importo massimo di 632 euro per ogni figlio di età inferiore ai tre anni.  Questa spesa però non è inserita nella dichiarazione precompilata, per cui dovrà essere inserita dal contribuente o da chi presta l’assistenza fiscale.

 

Nelle spese agevolabili rientrano anche quelle per il mutuo. L’unica condizione è che l’immobile acquistato sia l’abitazione principale. In questo caso spetta infatti una detrazione pari al 19% delle spese sostenute. Tra queste, si possono considerare non solo gli interessi passivi, ma anche le spese necessarie alla stipula del contratto di mutuo, quali  ad esempio le spese di perizia e di istruttoria e l’onorario del notaio.  Il  tetto su cui calcolare l’importo detraibile è di 4000 euro.   Questo tetto si abbassa a 2.580 euro se si tratta di costruzione (non acquisto) della prima casa.

Resta  confermata anche l’agevolazione per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni. L’agevolazione consiste in una detrazione del 19% su un importo massimo di 532 euro e se era già stato presentato il 730 lo scorso anno, l’importo versato sarà indicato nella dichiarazione precompilata.

Anche chi come Vincenzo si è iscritto ad una università telematica, come tutte le spese di istruzione, beneficia di una detrazione di imposta del 19% sull’importo della quota di iscrizione.

 

Informazioni si potranno richiedere al call center dell’ Agenzia delle Entrate 848 800 444

o sul sito : www.agenziaentrate.gov.it o il mini sito: info730.agenziaentrate.it

Nella prossima puntata in programma su Radio Sound 95 martedì 26 maggio alle 11:30 la D.ssa Daniela Zacconi esperta dell’Agenzia delle Entrate ci parlerà dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank