Anziana truffata da finti militari: “Mille euro per non arrestare la nipote”

Si fanno sempre più spregiudicate le tecniche dei truffatori. Ormai anche le persone più anziane hanno capito l'antifona ed è sempre più difficile che caschino nei tranelli di chi tenta di raggirarli. A meno che non li si tocchi sul vivo. E così è stato ieri per una vecchietta di 87 anni che aveva appena ricevuto la visita dell'adorata nipote. Non appena la ragazza ha lasciato la casa dell'anziana zia, i malviventi – che evidentemente stavano tenendo d'occhio la signora – hanno telefonato spacciandosi per carabinieri e si sono inventati una situazione terribile: la nipote, appena uscita dalla casa della zia, aveva travolto in auto una persona ferendola gravemente e se l'anziana zia non avesse sborsato mille euro, avrebbero arrestato la ragazza. L'87enne è andata comprensibilmente nel panico e quando i due finti carabinieri si sono presentati alla sua porta ha messo mano ai risparmi e ha consegnato i mille euro. Salvo poi rendersi conto che era stata ingannata. Ora indaga la polizia.  

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank