Piazzetta Piacenza, Struzzola: “Così non funziona, è ora del cambio di passo”

 Riceviamo e pubblichiamo la provocazione, che vuole però essere una proposta, del direttore di Unione commercianti, Giovanni Struzzola, sulla Piazzetta Piacenza, la vetrina acquistata all'Expo con grandi sforzi da parte delle istituzioni. A un mese dall’inaugurazione dell’Esposizione universale, infatti, sembrano ancora essere scarsi gli influssi della Piazzetta sull’economia piacentina. E così Struzzola ha lanciato una serie di proposte. 

blank

"In questi ultimi giorni ho avuto la possibilità di recarmi a visitare Expo 2015 ed in particolare la nostra Piazzetta Piacenza con la sua zolla. E’ innegabile che la posizione in cui siamo ubicati è certamente invidiabile essendo quasi di fronte al Padiglione Italia, fra i più visitati padiglioni di Expo 2015.

E’ altrettanto corretto sottolineare come la “Piazzetta Piacenza” non riesca ad attrarre il gran flusso di visitatori che passano lì vicino.
L’investimento economico che la comunità piacentina ha sostenuto rivendica un attento esame di quello che sta accadendo alla “Piazzetta” con il preciso intento di porre velocemente tutti gli adeguati e più opportuni correttivi.
Sono convinto, infatti, che dopo il primo mese di vita di Expo 2015 e, della Piazzetta Piacenza, sia possibile fare un’analisi obiettiva della strategia messa in atto, un esame che analizzi puntualmente i punti di forza e quelli di debolezza del nostro modo di mostrarci e far conoscere Piacenza ai visitatori di Expo.
Dico questo perché troverei altamente pericoloso e poco utile “sparare” sulla gestione della Piazzetta con il solo intento di denunciare al mondo intero le cose che non vanno, senza però porsi minimamente l’obiettivo di proporre gli adeguati correttivi.
Quindi ritengo che è proprio da qui che deve muoversi il nostro impegno affinché si trovino strategie differenti e ci si ingegni per organizzare eventi, manifestazioni, degustazioni, ecc; ovvero si cerchino i giusti correttivi che permettano a Piazzetta Piacenza di essere visitata e, con essa si possa far conoscere meglio il nostro territorio, la nostra cultura e la nostra enogastronomia.
Non dimentichiamo che alla sera Expo 2015 è letteralmente invasa dagli indigeni milanesi e dall’hinterland ovvero un pubblico per Piacenza particolarmente interessato al nostro marketing territoriale.
Questo è il momento concreto nel quale siamo chiamati tutti, dalle Associazioni alle aziende, dagli Enti Locali alle varie Pro Loco a fare squadra, a fare sistema con l’unico intento di mostrare ai milioni di visitatori le nostre potenzialità.
Detto questo è importante organizzare velocemente un momento collettivo di riflessione sotto l’egida del Dott. Silvio Ferrari, Presidente dell’A.T.S. Piacenza per Expo, per confrontarsi e cercare di riordinare un po’ le idee, concentrare eventuali eventi o manifestazioni con l’unico intento di rendere attraente il nostro presidio ad Expo.
Tutti insieme, in modo costruttivo, possiamo migliorare anche l’allestimento di “Piazzetta Piacenza” supportando con video ed eventuali pannelli, questo spazio a nostra disposizione, mostrando così gli elementi salienti della nostra cultura quali l’immagine del Tondo del Botticelli o dell’Ecce Homo di Antonello da Messina, oppure immagini suggestive delle nostre belle vallate e dei castelli.
Sempre girovagando per Expo ho notato come certi padiglioni offrono momenti di show cooking con celebri o meno celebri Chef, ed allora perché non approfittare anche noi avvalendoci della collaborazione dei nostri Chef più o meno stellati?
Insomma, l’imperativo deve essere quello di attrarre il visitatore in Piazzetta Piacenza e raccontargli il nostro territorio, la nostra arte culinaria, la nostra enologia, fargli venire il desiderio di visitare Piacenza il suo centro storico e, perché no fare shopping nelle nostre vie commerciali. 
A tal fine, nei prossimi giorni, in collaborazione con il Club di Prodotto “Terre francigene piacentine e dell’Emilia” presieduto dal Prof. Giuseppe Cattanei, organizzeremo la presentazione dell’iniziativa “From Milano Expo – Visit Piacenza Town”.
Si tratta di una proposta a quei visitatori di Expo 2015 che vorranno trascorrere una giornata nella nostra città visitando il centro storico e, di questo le vie dello shopping, nonché alcuni Musei (Palazzo Farnese) ed alcune Chiese (Duomo, San Sisto, ecc) e vorranno degustare la cucina tipica piacentina accompagnata da un buon Gutturnio o da eccellente Ortrugo.
Questa iniziativa che prevede un pacchetto acquistabile in Expo presso Piazzetta Piacenza si propone almeno una volta alla settimana di prelevare le persone da Expo, portarle a Piacenza ed in serata riportarle a Milano.
Come questa, sono convinto che facendo squadra  e sinergia possono nascere da qui ad Ottobre tante altre iniziative che richiameranno gente in “Piazzetta” e facciano conoscere la nostra realtà al mondo".

Giovanni Struzzola, Direttore Unione Commercianti Piacenza

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank