Motonautica, Alex Cremona è campione del mondo: “Una ricompensa dal cielo”

Il 26 Aprile scorso si era gettato in acqua a San Nazzaro assieme al fratello Massimiliano per salvare la vita ad un pilota 51enne della federazione russa. Oggi, 21 maggio, ha conquistato per la terza volta in carriera il titolo iridato nella O350: si tratta di Alex Cremona, pilota piacentino che assieme al fratello Massimiliano, giunto terzo al termine della gara, ha scritto un'altra bella pagina della motonautica piacentina. Il successo è stato centrato in Germania, per altro su un circuito poco congeniale al pilota:
"E' stata una gara molto movimentata e complessa. Il risultato è rimasto aperto sino all'ultima manche: eravamo in 4 a giocarci il titolo. Alla prima partenza abbiamo avuto dei problemi, poi c'è stata un'interruzione. Nella ripartenza Massimiliano ha fatto il vuoto ed ha tenuto a bada i diretti avversari. Siamo usciti primo e secondo dopo la prima virata e abbiamo tenuto le prime posizioni fino in fondo. Massimiliano mi ha lasciato passare a metà gara per essere sicuri di vincere. Abbiamo portato a casa un'altra medaglia d'oro per Piacenza, la mia terza personale. Il circuito era molto stretto e tecnico e abbiamo avuto grosse difficoltà, anche in qualifica. Peccato per Max che è stato sfortunato in una manche: poteva essere una doppietta, anche se un podio mondiale è sempre un risultato di cui andare fieri"

Un giorno che i due fratelli ricorderanno per molto tempo: "Arriva dopo un periodo movimentato, caratterizzato da quello che è successo a San Nazzaro lo scorso mese. Penso che sia stata una sorta di ricompensa dall'alto per il gesto che mio e mio fratello abbiamo compiuto in quell'occasione"
 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank