Rockin’ Villa “infiamma” Castel San Giovanni

Tutto esaurito il Parco di Villa Braghieri, teatro della settima edizione di Rockin’ Villa, la manifestazione musicale organizzata dall’ala giovane della Pro Loco di Castel San Giovanni. Una serata all’insegna non solo della buona musica rock, ma anche della birra e della gastronomia, degli hobbisti e degli artigiani, presenti con le loro produzioni.

blank

Ad accendere la serata, su uno dei 2 palchi allestiti per l’occasione, è stato il gruppo castellano dei Kickstarter Ritual, composto dagli artisti di casa Davide Fortunati (voce e batteria), Franesco Pini (basso e cori) e Goran Bignami (chitarra e cori), che hanno riscaldato la già torrida serata con il loro coinvolgente rock ‘n roll. Il gruppo, che per la prima volta si esibiva di fronte al pubblico di casa, è interprete di un rock dalle sonorità metal e punk, capace di coinvolgere il pubblico dei giovani arrivati da  gran parte della provincia di Piacenza e oltre.

Poca strada hanno fatto per arrivare al Parco anche i componenti del secondo gruppo sul palco, i sarmatesi The Kocka Mow Wow’s, con i fratelli Tosca, i fratelli Maffi e Bep Cassi interpreti di un più delicato ma sempre travolgente party rock anni 50 e 60, capace di far ballare e scatenare il pubblico.

E per concludere, quando la notte castellana ormai incombeva, sono saliti sul palco i The Last Killers, anima calda del rock ‘n roll, che già dal nome – chiaro riferimento a una delle maggiori band  del R&R – tradiscono il contesto europeo da cui la band proviene. Il gruppo, composto da Teo Espanada – vox & guitars, Dani Bajo – vox & bass, The Man – keyboards, percussions & vox e Mr. Pinna – drums, percussions, sarà impegnato, dopo la serata a Rockin’ Villa, in un intenso tour in Italia.

Ad accompagnare la magica serata musicale ci ha pensato la birra e come sempre gli ottimi volontari della Pro Loco, che hanno trasformato Villa Braghieri in una grande paninoteca all’aperto, con panini preparati con i prodotti tipici del territorio piacentino, la pizza fritta e uova con il bacon. Non sono mancati nemmeno i menu per celiaci e una spaghettata a mezzanotte che ha accompagnato il pubblico verso casa.

Grande soddisfazione è stata espressa dagli organizzatori della Pro Loco, sia dall’ala più giovane che ancora una volta ha regalato a Castel San Giovanni una serata di musica di alto livello, sia dal Presidente Sergio Bertaccini che ha espresso un sentito ringraziamento a tutti i volontari del sodalizio castellano che, dopo Floravilla della scorsa settimana, hanno raddoppiato l’impegno nella serata di Rockin’ Villa, e all’amministrazione comunale di Castel San Giovanni per il supporto organizzativo e la collaborazione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank