Cadavere di donna ripescato in Po, non è identificabile: serve l’autopsia

AGGIORNAMENTO ORE 20 – E' di una donna il cadavere individuato nel pomeriggio di oggi, domenica 7 giugno, nelle acque del Po tra Fossadello e Roncarolo. Gli accertamenti per l'identificazione sono alquanto complicati visto che il corpo è in avanzato stato di decomposizione e di conseguenza irriconoscibile. Le indagini sono affidate ai carabinieri di Caorso che hanno avvisato la procura da cui è molto probabile che arriverà l'ordine di eseguire l'autopsia. Ad avvistare il corpo sono stati alcuni passanti sull'argine piacentino del fiume che hanno immediatamente chiamato il 112. Sul posto dunque i carabinieri e, per il recupero, i vigili del fuoco di Lodi. Ancora nessuna certezza in merito all'identità della persona deceduta anche resta il dubbio che possa trattarsi di Patrizia Vaghini, la 54enne scomparsa di casa la scorsa settimana dopo aver manifestato l'intenzione di buttarsi in Po.  

blank

ORE 18 – Un cadavere è stato ripescato in Po nel tardo pomeriggio di oggi, domenica 7 giugno. La salma, sulla quale sono ancora in corso accertamenti, è stata individuata nelle acque a ridosso della riva di Fossadello, comune di Caorso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno lavorando per risalire all'identità della persona. Non si esclude che possa trattarsi di Patrizia Vaghini, 54 anni, piacentina, scomparsa da casa lo scorso 31 maggio dopo aver lasciato un messaggio disperato nel quale faceva riferimento proprio all'intenzione di togliersi la vita gettandosi in Po. A breve aggiornamenti. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank