Capitan Volpe escluso dal nuovo Piacenza: “Nel calcio non c’è riconoscenza”

Non rientra più nel progetto del Piacenza Calcio: Francesco Volpe, ormai ex capitano biancorosso, dalla prossima stagione non potrà più indossare la maglia che ha portato per 4 anni con 114 presenze e 22 gol.  Ha visto l’ultimo Piacenza dell’era Garilli in C1, ma anche quello emergente della famiglia Gatti, che ha contribuito a portare dall' Eccellenza alla serie D.
“Adesso non riesco a scrivere niente, ma presto vi scriverò quello che penso e quello che sento. Sappiate solo che nel calcio non esiste riconoscenza”. Queste le poche righe piene di amarezza con cui il giocatore commenta il suo addio forzato al club. Un addio molto doloroso per chi nel 2012 aveva anche rinunciato al professionismo pur di rimanere in biancorosso, dimostrando grande fedeltà ed attaccamento a questi colori. Il suo legame con la tifoseria non si discute come dimostrano i tanti messaggi dei sostenitori che anche sui social network stanno rendendo omaggio all’ormai ex capitano.

Non sarà l’unico a fare le valigie, anzi si prospetta una vera e propria rivoluzione per la rosa del prossimo anno.
Addio con polemica per Tiboni; lasciano anche Orlandi, Corso e Montanari, Di Maio, Cifarelli e Zagnoni, Girometta, Tiboni, Bertazzoli e Delfanti, Colicchio, Mauri ed il portiere Di Graci.
Quasi tabula rasa dunque rispetto al recente passato per una squadra tutta da ricostruire. Al momento oltre al tecnico Franzini e a Matteassi pare in dirittura d’arrivo anche la trattativa che porterebbe a Piacenza Silva, che verrà ufficializzato probabilmente nei prossimi giorni”

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank