“Agenti, c’è un ladro in cantina”, ma era un 19enne cacciato di casa dal padre

Singolare episodio l'altro giorno in un condominio di via Caccialupo a Piacenza. Una donna, imboccando le scale per raggiungere la cantina, si è improvvisamente bloccata al sentire strani rumori provenire proprio dal seminterrato: rumori di passi, oggetti che si spostavano e quant'altro. Terrorizzata all'idea che potesse trattarsi di un ladro la residente ha chiamato la polizia intervenuta in pochi minuti con una volante. Gli agenti sono scesi con estrema prudenza lungo le scale quando all'improvviso si sono trovati di fronte un ragazzo senegalese di 19 anni. Alla richiesta di fornire spiegazioni il giovane straniero ha raccontato di essere un residente dello stesso condominio e di essere stato cacciato di casa dal padre: non sapendo dove andare aveva deciso di rifugiarsi in cantina. Di primo impatto gli agenti hanno messo in dubbio la spiegazione dello straniero essendo davvero molto singolare: hanno deciso così di telefonare al padre del 19enne che si è recato subito a casa e, sorprendentemente, ha confermato il tutto. Ha spiegato che suo figlio da un po' di tempo aveva assunto atteggiamenti sconvenienti e maleducati a tal punto da convincerlo ad adottare una punizione esemplare. Chiarito il tutto gli agenti hanno lasciato l'abitazione raccomandando al figlio di darsi una calmata e al padre di non esagerare in fatto di severità.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank