Volpe approda al Fiorenzuola: “Nessun rancore verso il Piacenza”

Era già nell’aria da qualche ora, ma adesso è arrivata l’ufficialità. La vicenda Volpe ha subito un nuovo colpo di scena, dopo quello fatto registrare il 15 giugno scorso quando il capitano del Piacenza ha ricevuto la comunicazione da parte del club della sua esclusione dal nuovo progetto. Dopo l’inevitabile sfogo per “Fox” si sono aperte diverse piste, ma la sua volontà di rimanere in provincia rendeva plausibili solo due opzioni. Ecco dunque un derby tutto piacentino e tutto rossonero tra il Pro ed il Fiorenzuola. In extremis hanno avuto la meglio proprio i valdardesi che ingaggiano così un giocatore di altissima caratura dopo l’addio forzato di Franchi, oggi all’Agazzanese. Esiste un accordo di massima e domani (giovedì 2 luglio) arriverà anche il contratto nero su bianco.

blank

Il giocatore ritorna sui fatti che lo hanno portato all'addio forzato dal club di via Gorra: "Più o meno è accaduto quello che sapete. Sono stato avvertito da una telefonata. Dopo 4 anni avevo bisogno di tempo per digerire la cosa e viverla più serenamente. Tenevo veramente tanto al Piacenza e tutt'ora mi sento legato a quei colori. Dopo l'addio ho comunque sentito il presidente ed il direttore generale. Non ho rancore verso nessuno, anzi…avrò sempre bei ricordi del periodo trascorso insieme. e ringrazio la famiglia Gatti per il percorso che abbiamo condiviso. Ora però il ciclo si è chiuso e devo pensare al Fiorenzuola"

La trattativa: "Chiusa una porta si apre un portone, dice il detto – prosegue il giocatore – il Fiorenzuola mi ha sempre voluto e mi ha trattato con i guanti. Sono felice di aver fatto questa scelta. C'è stato anche un tentativo del Pro Piacenza, ma non siamo riusciti a limare alcuni dettagli. In più il presidente mi ha illustrato il progetto c ed è veramente ambizioso: questo ha influito parecchio sulla mia decisione".

Il Piacenza da avversario: "Certo non sarebbe una partita come le altre. Non è detto che si giochi, perché bisogna vedere se le due squadre saranno nello stesso girone, ma chiaramente avrebbe un sapore molto particolare per me: con il Piacenza ho dato e ricevuto tanto. Ora però devo pensare solo al bene del Fiorenzuola"

La soddisfazione del direttore sportivo del Fiorenzuola Mariano Guarnieri che ha messo a segno il colpo del mercato estivo per il club di Mantelli: “Come avevo già detto ai vostri microfoni – risponde il diesse – Volpe rappresentava per noi il sogno proibito. Quando abbiamo saputo che c’era uno svincolato di lusso di questo calibro abbiamo subito provato a convincerlo. Non è stato facile perché avevamo un rivale come il Pro che poteva mettere sul piatto della bilancia la categoria. Alla fine però Volpe ha scelto noi. Non è stata sicuramente una decisione di tipo economico, poiché le due proposte si equivalevano: il giocatore ha scelto di fare parte di un progetto a lunga durata. Chiaramente tra i dilettanti non esistono i contratti pluriennali, ma abbiamo con lui un accordo di massima per proseguire a lungo sulla stessa rotta”
 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank