Documento strategico per lo sviluppo, la presentazione in Municipio

Coesione, crescita e competitivitá per Piacenza: é l'obiettivo del 'Documento strategico per lo sviluppo locale',  presentato questa mattina in Municipio dal vicesindaco e assessore allo Sviluppo Economico Francesco Timpano insieme al sindaco Paolo Dosi.
Innovazione, creatività, sostegno alle filiere produttive, semplificazione burocratica, giovani, branding territoriale e facilitazione del credito alle imprese sono solo alcune delle parole-chiave del “Documento strategico per lo sviluppo locale”, che é quello recentemente approvato dall'Amministrazione comunale. La versione definitiva – che sará presentata con una iniziativa pubblica il prossimo 16 settembre, in luogo aperto ancora da definire – é quella uscita al termine del lungo percorso partecipato che ha visto coinvolti cittadini, parti sociali e associazioni di categoria nella raccolta di idee e suggerimenti.
"Non é – ha premesso Timpano – un documento in concorrenza al Psc o a Vision 2020, ma uno strumento concreto concentrato su alcuni aspetti specifici: da oggi é disponibile nel documento cartaceo cui saranno affiancati poster ad hoc (costo totale del tutto: 1300 euro), mentre il sito (legato a quello del Comune, quindi praticamente a costo zero) con gli stessi contenuti permetterà di monitorare le azioni in corso".
Il lavoro complesso – che impegna Timpano, la Giunta intera e tutti gli uffici – verte su 13 linee di azione e alcune sono giá in itinere.
"L'Urban Hub 'Industrie Creative Innovative' é  – ha ricordato Timpano – un incubatore della creatività, una iniziativa da un milione di euro al servizio delle nuove imprese.
Piacenza Smart City é un nuovo concetto di città che punta a migliorare vivibilitá e sostenibilità del territorio.
Il nuovo sito web 'Piacenza The Place' parte invece dal concetto che attrarre nuovi investimenti passa dalla promozione del territorio in materia di riqualificazione ed espansione delle attivitá: si cercano nuovi interlocutori anche in relazione alle prospettive aperte dal Psc.
Per lo Sportello Start Up si é nella fase operativa: l'obiettivo é unificare entro un anno i servizi attualmente disponibili in un unico punto informativo alla Camera di Commercio.
Il Tavolo della Logistica punta a promuovere la nascita di un soggetto che si occupi di coordinare le azioni di rete del Polo Logistico di Piacenza. Il sostegno alla filiera produttiva sará ad esempio con la nuova Apea a Le Mose e con il Living Lab per la logistica, ma i progetti sono tanti.
Garanzia Giovani aiuterà gli under 30 ad entrare i rientrare nel mondo del lavoro, mentre con Credito alle imprese si faciliterà l'accesso al credito, anche con il potenziamento dei minibond.
Il Mercato elettronico della P.A. consente invece alle Amministrazioni locali di acquistare beni e servizi offerti da fornitori abilitati. Notevole anche l'investimento sul futuro legato a Universitá, ricerca e innovazione".
Come ulteriormente spiegato da Timpano, il Documento strategico prevede, oltre a quanto discusso oggi, molto altro: ad esempio il tavolo per il Poc, strumento operativo che seguirá l'approvazione del Psc, nonché la promozione di un distretto dell'economia sociale.
Il 16 settembre, come detto, lo stato dell'arte sul documento strategico sarà presentato in uno spazio aperto (ancora da definire) a tutta la cittadinanza: poster ad hoc ne sintetizzeranno temi e contenuti.
Il sindaco Dosi ha riassunto le tappe del confronto con la cittá, in primis con le  categorie economiche: "Da qui si parte per il rilancio della città, soprattutto in termini di sviluppo economico e quindi di opportunità di lavoro. É il versante in cui credere perché può portare al rilancio del territorio anche in tempi brevi".

 

Questa mattina, presso la sala del Consiglio comunale in Municipio, il sindaco Paolo Dosi e il vicesindaco e assessore allo Sviluppo Economico Francesco Timpano hanno illustrato, in sede di conferenza stampa, il “Documento strategico per lo sviluppo locale” nella versione definitiva, così come emersa dopo un lungo percorso partecipato che ha visto coinvolti cittadini, parti sociali e associazioni di categoria nella raccolta di idee e suggerimenti, che l’Amministrazione comunale ha recentemente approvato. “Un incontro – commenta il vicesindaco Timpano – organizzato allo scopo di fare il punto della situazione su un programma di azione che prosegue e che sta generando già dei risultati. Nel corso della conferenza stampa abbiamo presentato uno strumento informativo che, insieme ad un sito, terrà aggiornata la città sui diversi progetti in corso e annunciato un evento, in programma nel mese di settembre, durante il quale i progetti sviluppati saranno presentati nel loro stadio di sviluppo”.

Prosegue Timpano: “La promozione dell’impresa innovativa, la promozione di nuovi strumenti di marketing territoriale, il miglioramento dei servizi istituzionali a sostegno dello start-up di impresa e finalizzato alla semplificazione burocratica, la realizzazione degli spazi per la ricerca e l’innovazione, il sostegno alle filiere ed in particolare il lavoro che si sta facendo sul polo della logistica sono solo alcuni degli argomenti affrontati dal bando. Si tratta di un modo di fare il punto della situazione, per prepararci al lavoro della seconda parte del 2015”.

Conclude il sindaco Dosi: “Quando abbiamo pensato all’approvazione del documento strategico, abbiamo inteso dare concretezza alla notevole mole di strumenti di pianificazione strategica che meritoriamente si sono sviluppati a Piacenza negli ultimi anni ed abbiamo voluto fornire uno strumento capace di accompagnare i primi passi del nuovo Piano strutturale comunale. Oggi facciamo un primo punto della situazione, anche affidandoci a strumenti di comunicazione utili a trasmettere il senso delle azioni che stiamo facendo”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank