Piacentini arrestati in India, creata la Vivere LIberi Onlus

Giovanni Falcone, padre di Angelo, il giovane bobbiese detenuto in carcere in India insieme all’amico Simone, ha creato "Viveri Liberi Onlus". Si tratta di un’associazione che ha lo scopo di offrire un punto di riferimento a tutte le famiglie di italiani detenuti all’estero.   Tra le finalità contenute nell’istituto associativo compare anche l’assistenza agli extracomunitari, ai minori maltrattati ed agli alcolisti. Il tutto naturalmente senza scopi di lucro. Oltre ad impegnarsi per gli altri, Falcone continua a cercare di risolvere la vicenda del figlio e dell’amico.  I due giovani di Bobbio, che si trovavano in vacanza in India, sono stati arrestati circa 6 mesi fa con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Dal momento del fermo si dicono innocenti. Le spese per la loro difesa si aggirerebbero intorno ai 60 mila euro.  "Senza aiuti non possiamo farcela" ha detto Falcone. Sul sito di Vivereliberionlus.blogspot.com vengono fornite le coordinate per donare un contributo. 

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank