Bocciata la revoca dell’ordinanza, la pipì dei cani si continuerà a pulire

Resta in vigore per i proprietari l’obbligo di pulire la pipì dei loro cani. Con 17 voti contrari il Consiglio comunale di Piacenza ha respinto la mozione di Sandra Ponzini (Pd) che chiedeva la revoca della tanto discussa ordinanza del sindaco emanata in primavera e che ha scatenato un polverone inverosimile. Hanno votato a favore Colla, Rocchi, Curtoni, Putzu e Zucconi. Tuttavia il sindaco Paolo Dosi, che in aula ha ammesso di “aver preso con colpevole sufficienza questa questione e che l’oggetto dell’ordinanza non era la punizione ma il senso civico”, ha fatto presente che nei prossimi giorni verranno apportate delle modifiche all’ordinanza. Quest’ultima era stata assunta dal sindaco su sollecitazione del gruppo consigliare di Fratelli d’Italia e i giorni seguenti era nato perfino un comitato contrario. Ponzini voleva revocarla per il fatto che il regolamento di polizia urbana prevede già sanzioni (da 160 a 500 euro) per i proprietari di animali che danneggiano cose o strutture pubbliche. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank