Sconfitta a tavolino per il Bakery. Anconetani: “Faremo ricorso”

Una vera e propria stangata quella del Giudice Sportivo nei confronti della Bakery Basket: sconfitta a tavolino per 0-20 in seguito ai fatti di sabato scorso dopo l'incredibile rottura di due tabelloni. Ecco quello che si legge nel comunicato ufficiale:
"Il Giudice Sportivo Nazionale, letto il rapporto arbitrale, preso atto che la gara Bakery Piacenza-Unieuro 2.015 Forlì è stata sospesa una prima volta a 7 minuti dalla fine del 2° periodo a causa della rottura di un tabellone che veniva sostituito con attrezzatura di riserva, e successivamente una seconda volta per la rottura del secondo tabellone, che non veniva sostituito per la mancanza di relativa attrezzatura di riserva con definitiva interruzione della stessa, considerato quanto specificato nelle DOA cap. IV. In relazione alla mancata messa a disposizione di attrezzatura obbligatoria di riserva (n. 2 tabelloni per i campionati di Serie B all'interno dell'impianto pronti per l'immediato utilizzo), P.Q.M. omologa la gara Bakery Piacenza-Unieuro 2.015 Forlì con il risultato di 0-20"
Il club non ci sta e prepara il ricorso, a confermarlo è il dirigente biancorosso Dante Aconetani, che intervistato a Bakery Time su Radio Sound ha dichiarato: "Una decisione che purtroppo era prevedibile. Avendo letto il referto il giudice non poteva fare altro che dare lo 0-20" Anconetani però sottolinea il fatto di non essere stato interpellato dagli arbitri: "Quando l'arbitro ha dato la sospensione io immaginavo fosse perché la gara si sarebbe protratta fuori tempo massimo. Poi ho capito che la motivazione era un'altra, ossia alla mancanza di un tabellone di scorta. Chi glielo ha riferito? Io rappresento la società per queste questioni. Il fatto che non mi abbiano nemmeno interpellato credo sia abbastanza grave"

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank