Controlli antiterrorismo: identificate 153 persone, trovati cinque clandestini

Lunedi e martedì scorsi controlli in città e provincia anche in chiave antiterrorismo, disposti dal Ministero dell'Interno. In campo a Piacenza Reparto Prevenzione Crimine, Digos, Polizia di Stato, Polizia Postale, Polizia Ferroviaria, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale. Si tratta di un servizio preventivo mirato a controllare quei "luoghi di aggregazione di soggetti appartenenti a frange sensibili per quanto riguarda la contiguità al radicalismo islamico". Controllati veicoli, setacciati esercizi e identificate persone nei pressi della stazione ferroviaria, Giardini Margherita e Merluzzo, quartiere Roma, quartiere Porta Galera, via Emilia Parmense e via Colombo, viale Dante Alighieri. Sotto la lente Call Center, Internet point, centri di cambio valute "money transfer", macellerie e market etnici. Inoltre controllate anche le strutture ricettive e di accoglienza dei profughi. Servizi messi in atto non solo nel capoluogo ma anche a Fiorenzuola, Borgonovo e Castelsangiovanni e coordinati da Michele Rana, dirigente dell'Upg, e dal questore Salvatore Arena.

blank

I controlli di lunedì hanno coinvolto la sola Piacenza città. Identificate in tutto ben 85 persone e 5 esercizi pubblici. Riscontrata una irregolarità lavorativa in un esercizio pubblico, mentre in un altro esercizio è stato trovato al lavoro un richiedente asilo impiegato irregolarmente non essendo ancora trascorsi i sei mesi di permanenza in Italia e non avendo ancora l'attestato di rifugiato politico. Tra le persone controllate è stato trovato un uomo di origini nigeriane al quale quale era stato rifiutato già nel 2011 il permesso di soggiorno. Trovati poi altri tre stranieri, due egiziani e un tunisino, anche loro irregolari e sottoposti a decreto di espulsione mai ottemperato. I controlli di martedì hanno coinvolto non solo il capoluogo ma anche Fiorenzuola, Borgonovo e Castelsangiovanni. In tutto 68 le persone identificate, tra le quali un marocchino trovato irregolare.

DUE IRREGOLARI IN FUGA DALLA QUESTURA SUBITO BLOCCATI, DUE AGENTI FERITI
I controlli massicci messi in atto in questi due giorni hanno richiesto uno spiegamento di uomini ingente, duro lavoro e molto tempo. Il tutto reso ancora più impegnativo dalla malsana pensata di due egiziani trovati irregolari che ieri mattina hanno provato a fuggire dalla questura dove erano stati condotti: uno è stato recuperato pochi metri  dopo la fuga all'esterno della questura, l'altro è stato bloccato nel tentativo di scavalcare la recinzione. Nel recuperare i fuggitivi due agenti sono rimasti però feriti in una colluttazione riportando 5 e 10 giorni di prognosi anche se per un poliziotto si sospetta la lesione del menisco e quindi una convalescenza ancora più lunga. Alla fine in tutto si parla di cinque stranieri che ieri la polizia ha dovuto accompagnare chi al confine chi al Cie di Caltanissetta.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank