Prova di carattere della Bakery a Faenza

Raggisolaris Faenza 63-74 Bakery Piacenza (9-24, 21-45, 37-58)

blank

Faenza: Dal Fiume 5, Boero, Castellari NE, Silimbani 8, Benedetti 4, Casadei 27, Penserini 8, Pini 7, Zambrini 4, Sangiorgi NE. All. Regazzi

Piacenza: Sanguinetti 13, Soragna 15, Gasparin 12, Meschino 5, Nicoletti NE, Infante 17, Billi, Bianchi NE, Fin 2, Magrini 10. All. Bizzozi

Partita mai in discussione al PalaCattani di Faenza, dove la Pallacanestro Piacentina si presenta pronta già dai primi possessi, mettendo subito in chiaro le intenzioni di serata. Ad iniziare la sfida è l'ormai tradizionale quintetto formato da Sanguinetti, Gasparin, Magrini, Soragna e Infante. E' proprio il pivot, ancora una volta top scorer di serata, ad aprire le danze con i primi punti del match. Lo stesso Infante, aiutato da Gasparin e Soragna, conduce rapidamente Piacenza al vantaggio in doppia cifra, costringendo coach Regazzi al timeout sul 4-16 dopo poco meno di 4'. I biancorossi mantengono alta la concentrazione e chiudono sul +15 il primo quarto.

Faenza prova a riavvicinarsi nei primi possessi della seconda frazione con Casadei e Silimbani (13-24), ma Magrini realizza due triple consecutive, segnando sostanzialmente la partita: la Bakery raggiunge il massimo vantaggio sul 19-43, sospinta dal trio Infante, Gasparin e Soragna già in doppia cifra, ai quali si uniscono Magrini (8) e Meschino (5). All'intervallo il tabellone recita 21-45 per i biancorossi, e la situazione resta sostanzialmente invariata per tutto il terzo quarto, nel quale i piacentini ritoccano il massimo vantaggio (24-50) prima che Faenza riesca a riavvicinarsi nel punteggio, toccando il -17 (37-54 al 28').

Gli ultimi 10' vedono Piacenza rallentare sensibilmente, passando dal +21 di inizio periodo al +11 finale: la formazione di coach Bizzozi può permettersi di amministrare senza mettere in pericolo in alcun modo l'esito di un match vinto dalla Bakery capace di mandare in doppia cifra ben cinque giocatori.

Sul risultato finale di 63-74 si esprime Infante, autore di 17 punti e 7 rimbalzi: "Abbiamo approcciato la partita come volevamo, con la giusta intensità, e siamo andati all'intervallo sul +25. Nell'ultimo quarto abbiamo potuto gestire in tranquillità il risultato. Siamo andati in cinque in doppia cifra perché ci siamo cercati fin da subito. Molto bravi i nostri playmaker a coinvolgere tutti con le giuste chiamate dei giochi, da qui il coinvolgimento di tutti. Io ancora una volta miglior realizzatore? Questo importa relativamente. Sono contento, però la cosa fondamentale è che la squadra vinca. A Cecina avrei potuto fare anche zero punti, se avessimo vinto sarebbe stato meglio. Mi alleno come tutti per dare il massimo. Poi che a segnare venti punti sia io o qualcun altro poco cambia, l'importante come dicevo è vincere".

La Pallacanestro Piacentina è ora attesa da un doppio turno casalingo, si inizia Sabato 12 Dicembre contro il Basket Club Trecate (palla a due alle ore 21 presso il PalaBakery di Largo Anguissola), mentre la settimana successiva l'avversaria sarà Oleggio.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank