Carpaneto beffato al 90°. In Promozione non perde nessuna piacentina

blank

ECCELLENZA

blank

Radio Sound blank blank blank blank

La Vigor non riesce a trovare la terza vittoria consecutiva e viene fermato sull'1 a 1 dal Colorno, con il valcheresi che vanno in vantaggio con Pessagno e gli ospiti che pareggiano in pieno recupero.

PROMOZIONE

Il Nibbiano supera 3 a 1 la Langhiranese e accorcia le distanze dal Bibbiano San Polo che viene fermato sul pari dalla Polisportiva il Cervo. L'Agazzanese vince 3 a 0 contro la Meletolese grazie alla doppietta di Burgazzoli e al gol di Caporali; il Gotico Garibaldina vince in trasferta sul campo del Traversetolo grazie alla rete di Lilla, mentre Castellana e Fontana Audax pareggiano rispettivamente contro Carignano e Montecchio.

PRIMA CATEGORIA

La Bobbiese supera per 2 a 1 la Fontanellatese, la Borgonovese non va oltre lo 0 a 0 sul campo del Borgo San Donnino, la Pontenurese pareggia 2 a 2 col Tonnotto Madregolo, mentre la Sarmatese ferma sullo 0 a 0 la capolista Noceto. La Spes Borgotrebbia supera 2 a 0 in trasferta la Viarolese, mentre pareggiano Valtidone, 1 a 1 con il Corte Calcio, Vigolo, 3 a 3 col Royale Fiore e Vigolone, che fa 0 a 0 con la Juventus Club.

SECONDA CATEGORIA

Nel girone A l'Olubra vince di misura sul campo dello Ziano, così come il Calendasco che supera la Pontolliese Gazzola. Vince anche il baby Brasil che travolge 3 a 0 il San Giuseppe, mentre pareggia il Podenzano con il Bobbio 2012. Nel girone B l'Alsenese vince 3 a 1 sul campo del San Polo, la Libertaspes supera a sorpesa il Chero, vincendo 1 a 0, mentre la Sannazzarese vince 2 a 1 in trasferta contro il Combisalso. Curioso l'episodio accaduto allo Sporting Fiorenzuola che non ha potuto giocare in quanto l'Arsenal, suo avversario, non si è presentato al campo di gioco, presumibile quindi una vittoria a tavolino per lo Sporting.

TERZA CATEGORIA

Nel girone A vincono Pittolo e San Filippo Neri che così agganciano il Bettola Farini, sconfitto dal Perino in vetta alla classifica. Super partita quella tra Borgonovo e Gossolengo, con i padroni di casa che vincno 4 a 3. Nel girone B la Salicetese sconfigge e supera in classifica la FOlgore, la San Corrado vince 2 a 0 contro il Cadeo, mentre la Pro Villanova travolge in trasferta il San Lorenzo Monticelli, vincendo per 5 a 1.

 

 

VIGOR CARPANETO 1922 – COLORNO 1 – 1

VIGOR CARPANETO 1922: Serena, Pignatiello, Strozzi, Pessagno, Lovattini, Giorgi, Minasola, Fumasoli, Delporto (83' Bertelli), Lucci (56' Franchi), Armani (A disposizione: Filippini, Alberici, Barba, Dosi, Villani). All.: Ciceri
COLORNO: Oppici, Schiaretti (59' Pè), Demicheli, Urbano, Caraffini, Lungu, Monica (59' Delnevo), Mariniello, Lorenzini, Bovi, Mastaj (85' Scaramuzza) (A disposizione: Mambriani, Badiali, Di Nuzzo, Ortalli). All.: Piccinini
ARBITRO: Benevelli di Modena (assistenti Palmieri e Ticci di Modena)
RETI: 46' Pessagno (V), 90' Delnevo (C)
NOTE: Recupero 0', 4', corner 6-1  Ammoniti: Lungu, Mariniello, Caraffini (C), Delporto, Armani (V)

CARPANETO (PIACENZA), 31 GENNAIO 2016 – Svanisce al 90' l'operazione-sorpasso e quarto posto per la Vigor Carpaneto 1922, fermata sul più bello dal Colorno (1-1) nella quinta giornata di ritorno di Eccellenza. Per la squadra di Ciceri, infatti, la beffa è arrivata al 90' sottoforma di pareggio ospite dopo che i piacentini erano andati in vantaggio all'inizio della ripresa con Pessagno e nel complesso avevano disputato un'ottima prova. Punto amaro, dunque, per la formazione del presidente Rossetti, che aveva assaporato il sorpasso in classifica ai danni del Colorno, mentre ora deve accontentarsi di rimanere alla quinta piazza, sempre condivisa con la Bagnolese in una giornata che ha sancito l'aggancio in vetta del Rolo al Castelvetro.
Si ferma a due la mini-striscia di successi della Vigor, mentre il Colorno allunga a cinque il filotto di risultati positivi consecutivi (tre vittorie e due pareggi). Per il Carpaneto, il calice amaro del pareggio subìto in extremis può essere compensato dalla bella prova espressa e con il positivo debutto (avvenuto nella ripresa) dell'attaccante Luca Franchi, ora a disposizione di mister Ciceri. Viceversa, il tecnico lodigiano eredita suo malgrado un "problema" del Carpaneto: il prendere gol nei minuti finali, situazione già successa diverse volte nel corso di questo campionato.
LA PARTITA  – Al fischio d'inizio, Ciceri deve rinunciare al centrocampista Ruffini, fermato da un problema a un polpaccio dopo esser stato in forte dubbio alla vigilia. La Vigor parte con il 4-3-3 con Serena tra i pali, Giorgi e Lovattini coppia centrale, Strozzi a sinistra e Pignatiello a destra. A centrocampo, Fumasoli agisce in mezzo, supportato da Pessagno sul centrodestra e da Armani sul versante opposto. In avanti, Delporto è la boa, con i veloci Minasola a destra e Lucci a sinistra. Dal canto suo, il Colorno risponde con un 4-2-3-1, con Mariniello trequartista a supporto di Lorenzini e del "gioiello" Mastaj (classe 1998).
La partenza del Carpaneto è brillante: al 3' Pessagno scende sulla destra e serve Armani, che colpisce a botta sicura, ma Oppici si supera parando da distanza ravvicinata. Sei minuti più tardi, la Vigor si rifà viva, con lo stesso portiere e poi un difensore capaci di respingere i due tiri in rapida successione di Minasola e dello stesso Pessagno. Al 20' si fa vivo il Colorno con un diagonale di Lorenzini che termina a lato, mentre alla mezz'ora gli applausi sono per la giocata di Minasola, autore di un bel tiro da fuori di poco out alla destra di Oppici.
Nella ripresa, la squadra di Ciceri passa in vantaggio dopo solo un minuto: corner dalla destra calciato da Lucci e incornata di Pessagno che non lascia scampo a Oppici per l'1-0 biancazzurro. Al 49' brividi per la Vigor, con Giorgi che svirgola malamente, ma Serena è bravo in uscita a sventare la minaccia.
Il minuto 56' scolpisce il debutto nella Vigor di Luca Franchi, mandato in campo da Ciceri al posto di Lucci, mentre tre minuti dopo Piccinini inserisce forze fresche nel suo Colorno, con Delnevo e Pè al posto di Monica e Schiaretti. Al 65' bella parata di Serena su Lorenzini, mentre un minuto dopo Franchi brilla in dribbling e viene steso in area, ma per l'arbitro non è fallo, tra le proteste locali. Protesta pure il Colorno, che in più di una circostanza prova a verticalizzare ma si vede bloccare dal fuorigioco. All'80' è nuovamente Franchi a farsi applaudire, ma la sua conclusione viene parata da Oppici. All'ultimo minuto, però, la Vigor subisce il pareggio, non senza colpe: cross dalla sinistra e Delnevo sul secondo palo insacca per l'1-1. Quattro i minuti di recupero, ma il risultato non cambia.

 

 

MONTECCHIO – FONTANA AUDAX 1 – 1

MONTECCHIO: Bolzoni, Iacuzio, Grasselli, Zecchetti, Sarzi, Mattioli, Bondi(Bertolini dal 22's.t.), Zampineti, Ferrari(Delmas dal 14's.t.), Carpi, Frongia(Foresta dal 6's.t.).A disp.:Reggiani, Michelotti, Bertolini, Gigli, Foresta, Delmas, Melegari. All. Rossi
FONTANA AUDAX: Valizia, Albertocchi, Enrici, Mazzini, Cavanna, Arodotti, Pellizzotti, Vercesi(Meriggi dal 9's.t.), Brugnelli, Abbiati, Zanolini(Centanni dal 35's.t.).A disp.:Bosi, Antonini, Centanni, Deidda, Meriggi, Rossi, Trespidi. All. Stefanelli
Arbitro: Calamosca (Bo)              Assistenti: Traversi (Mo) – Restuccia (Mo)
Reti: Zampineti su rig. al 37'p.t., Mazzini al 45'p.t.

Finisce 1 a 1 tra Montecchio e Fontana Audax.Partita sottotono della squadra di casa che crea poco ma onostante tutto riesce a specare 2 occasioni limpide nel finale.La prima occasione è per gli ospiti con Abbiati  che dal limite impegna Bolzoni.All' 11' Zecchetti servito da Zampineti si fa stendere da Valizia in area guadagnando un rigore.Dal dischetto va Zampineti che porta in vantaggio i suoi.Allo scadere del primo tempo pareggia i Fontana Audax, da u cross sulla sinistra, Mazzini, favorito da un rimpallo, si ritrova tutto solo davanti al portiere e insacca con freddezza.Nella ripresa il Montecchio prova con un atteggiamento più offensivo ma fatica arendersi pericoloso dalla parti del portiere.All 37' Zampineti apprifitta di un errore difensivo e si ritrova a tu per tu col portie ma spreca clamorosamente calciando a lato.Al 42' Carpi in acrobazia al limite dell'area piccola conclude alto do poco.

 

 

VALTIDONE – CORTE CALCIO 1 – 1

Pianello Val Tidone – La Valtidone rimane costante portando a casa un altro pareggio.

Prima occasione per i locali al 20’ con Fantini che ben imbeccato da Angov costringe il portiere alla deviazione in corner; risposta immediata degli ospiti con Agosti che in diagonale calcia a lato di poco. I ragazzi di Mister Agosti sfiorano il vantaggio sul finire del tempo: corner battuto da Angov per la testa dell’accorrente Lunini il cui tiro lambisce il palo e termina a lato. La ripresa inizia sempre con i locali all’attacco e dopo pochi minuti è Alberici a sfiorare il gol con un bel colpo di testa. Gol che arriva poco dopo, con un invenzione di Angov che direttamente da calcio d’angolo trova il gol superando Figoni. 1-0. Gli ospiti non mollano e sfiorano il pareggio con Rovida il cui tiro ravvicinato è deviato da uno strepitoso riflesso di Ferrari. Quando la partita sembra terminata inizia l’inaspettato assedio del Corte Calcio. Al 86’ Agosti trova l’incrocio dei pali con una pregevole punizione dal limite battendo l’incolpevole Ferrari. 1-1. Poco dopo Lunini viene espulso per fallo da ultimo uomo e sulla punizione che ne consegue è il solito Agosti a sfiorare il gol. Ultima emozione la strepitosa parata di Ferrari su un bel colpo di testa di Cortellini. Pareggio tutto sommato giusto per una Valtidone in formazione di emergenza che ha dovuto schierare in campo diversi ragazzi del settore giovanile che hanno dimostrato di essere validi giocatori.

 

 

VIGOLZONE – JUVE CLUB PARMA 0 – 0

VIGOLZONE: Fornasari, Colombo, Maurizi, Celato, Celebrano, Mini, Cimmino (80 Carrara), Boledi, Stombellini, Viani, Raguseo. Allenatore: Roncarà
JUVENTUS CLUB PARMA: Finardi, Germini, Paini, Manfredi, Bertini (82 Di Menno), Cristiano, Vascelli, Amoretti (75 Thiaw), Pin (80 Pianforini), Del Casale, Battista. Allenatore: Corniali
ARBITRO: Donno di Piacenza

PRIMO TEMPO: Juventus Club che arriva al Comunale di Vigolzone in cerca dei tre punti per restare nelle zone alte della classifica, Vigolzone che di certo non vuole essere la vittima sacrificale. Gli ospiti partono molto aggressivi e riescono a far girare meglio la palla, vincendo spesso i contrasti, forti della maggior presenza fisica, ma la prima occasione pericolosa arriva per gli uomini di Roncarà al 25° quando Celato innesca Cimmino, che in area si fa ipnotizzare e Finardi devia in corner. Al 40° punizione per gli ospiti, Del Casale prova la botta ma la palla si infrange sulla barriera.

SECONDO TEMPO: Ripresa che vede un netto calo fisico dello Juventus Club e il Vigolzone si fa più volte pericoloso. Dopo cinque minuti Cimmino si divora una grossa occasione quando lanciato sul filo del fuorigioco tenta il pallonetto, ma il portiere non si fa sorprendere e riesce a deviare la palla. Al 55° palla persa a centrocampo dal Vigolzone, Del Casale innesca il contropiede, ma il diagonale di Battista è deviato in angolo da un ottimo intervento di Fornasari. Al 65° punizione di poco fuori dall’area per i padroni di casa, Celato prova il tiro a giro, ma la palla esce di un soffio. L’ingresso di Thiaw per gli ospiti dà profondità allo Juve Club, ma la retroguardia biancorossa è sempre ben attenta. Quasi allo scadere, con gli schemi ormai saltati, Vini viene fermato per un inesistente fuorigioco che avrebbe potuto creare grossi problemi ai parmigiani. Partita vivace che finisce però 0-0, i portieri di entrambe le squadre hanno in più occasioni salvato le rispettive porte. Vigolzone che disputa comunque un’ottima gara che frutta purtroppo solo un punto, ospiti meglio nel primo tempo, sono decisamente calati nella ripresa e anche il bomber Del Casale oggi è rimasto all’asciutto.

 

 

 

SARMATESE – NOCETO 0 – 0

SARMATESE: Corbellini, Manini, Albasi, Scanzaroli, Bernini, Bazzarini, Cortes, Ardemagni, Picerni, Montini (46’ Lampis, Maffi (67’ Magnani). A disposizione Forterri, Bariani, Candeletti, Grassi, Tuzzi. All. Grassi
NOCETO: Rizzolini, Tagliavini, Sanella, Ferdenzi (58’ Boateng), Ogliari, Ferri, Pellegrini, Lombardi (87’ Masini), Palumbo, Zanardi, Morsia (81’ Perugino). A disposizione Bambara, Rinaldi, Bisi, Minardi. All Bacchini.
Arbitro: Zanre della Sezione di Reggio Emilia.

Sarmato – La Sarmatese ferma la capolista Noceto grazie ad una prestazione generale di grande spessore e, a dire il vero il risultato finale penalizza maggiormente la squadra di casa in ragione delle occasioni da rete fallite. La gara inizia in equilibrio con gioco soprattutto a metà campo. Al 23’ su azione di corner Zanardi di testa da buona posizione mette a lato di poco; sarà in pratica l’unico vero tentativo del Noceto in tutta la durata della gara. La capolista soffre l’intensità e la grinta messa in campo dalla Sarmatese e al 26’ Maffi serve Bazzarini che gira a rete; Rizzolini è attento e respinge. Alla mezz’ora Sarmatese ancora vicinissima al vantaggio con Maffi che ben servito da Albasi spara su Rizzolini in uscita. Si arriva così al riposo senza ulteriori emozioni. La ripresa resta sulla falsa riga della prima frazione ossia tanti duelli a centrocampo e poco lavoro per i portieri, tuttavia al 73’ altra occasionissima per la Sarmatese con Magnani che libera Lampis ma Rizzolini chiude sul primo palo e salva ancora il risultato. Il Noceto alza il baricentro, anche grazie alle scorribande nel neo entrato Boateng ma la difesa locale vince tutti i duelli e il risultato non cambierà fino al fischio finale. Da elogiare la Sarmatese in blocco e Rizzolini per il Noceto.

 

 

ROTTOFRENO – GRAGNANO 3 – 1
 

ROTTOFRENO: Tinelli, Pasotti, Manenti, Sogni, Ozzola, Chiapparoli, Freschi (46' Botti), Delfanti, Petrosino, Labò (54' Callegari), Curotti (75' Esseghir). All. Soressi 
GRAGNANO: Nikolov, Massari, Sogni (55' Gerra), Casprov, Pozzi, Reggi, Santoro, Cassinelli, Cassi, El Hamel (55' Giletti), Pezza. All. Martini
ARBITRO: Sig. Potocean (Sez. Piacenza)
RETI: 37' Pezza, 50' El Hamel (autorete), 84' Pasotti, 87 Botti.
 
Buona vittoria per i biancorossi che nonostante le tante assenze riesce a portare a casa punti importanti per la classifica.
Primo tempo con i locali troppo sterili in fase d'attacco, e gli ospiti che badano solo a difendere, e lanciano lungo sui due avanti.
dopo mezz'ora di dominio del campo (ma non di occasioni) la difesa locale si fa trovare impreparata e Pezza è bravo a sfruttare la sponda di Cassi e a superare Tinelli con un bel diagonale.
Secondo tempo con altro mordente per i ragazzi di Soressi, che pareggiano i conti complice El Hamel che di testa mette alle spalle di Nikolov un traversone dal fondo.
per il sorpasso bisogna aspettare fino a sei minuti dalla fine, quando Pasotti avanza fino ai trentacinque metri e lascia partire un gran tiro che supera il portiere.
nel finale Botti ben lanciato in contropiede da Delfanti arrotonda il risultato con un diagonale di giustezza.
da segnalare l'ottima prova di Petrosino e Delfanti, per gli ospiti Cassi e Pezza.

 

 

ARQUATESE – PONTEGREEN CASTELVETRO 0 – 1

ARQUATESE: Draghi, Cattenati, Boselli, Daverio, Cucchi, Loschi, Zola, Zerbini, Barilli, Baschieri, Viera. All.: Pasqualoni.
PONTEGREEN CASTELVETRO: Fortunati, Martinelli, Veronese, Embro, Bosi, Fagioli, Marchini. F (80’Azemi), Rossi M. (70’Rossi D.),, Saronni( 65’Gazzola), Cannizzaro, Marchini P. All Corcagnani
Arbitro Sig. Montanari di Piacenza
Rete: 90’ Marchini

CASTELLARQUATO: Gara giocata a bassi livelli da entrambe le squadre, anche per colpa di un campo davvero in pessime condizioni, ma alla fine prevale la squadra che ci ha creduto di piu. Primo tempo di studio che non registra sussulti di particolare interesse, nella ripresa invece le due squadre si combattono a livello fisico e la gara diventa maschia e nervosa, con l’arbitro che perde il polso della situazione e rischia seriamente di incidere pesantemente sulla gara. Al 50’ è Fortunati a superarsi sulla punizione di  Baschieri. Al 60’ Cannizzaro sfiora il palo da buona posizione. Al 70’ è Gazzola, appena entrato, ad impegnare il portiere locale che strepitosamente salva in angolo. All’ 80’ ancora Fortunati sventa l’incursione di Barilli. Al 90’ Marchini P. approfitta di un lancio lungo di Fortunati, entra in area e infila nel sette il gol vittoria. A questo punto l’arbitro diventa protagonista espellendo prima Gazzola (doppia ammonizione) e poi Fagioli per proteste… inventandosi poi una punizione a due in area (per presunta perdita di tempo di Fortunati) e concedendo ben 8 minuti di recupero con fischi a senso unico, ma il risultato non cambia e al triplice fischio l’esultanza dei giocatori, rimasti in 9,  e dei tifosi al seguito è travolgente.

 
 

BF BETTOLA – PERINO 1 – 4

BF BETTOLA: Dallavalle, Ferrari,  Manini(85' Civetta); Gaia (70' Caravaggi M), Speroni, Molinelli, Gheno(60' Carinini),  Roffi, Regondi,  Bellocchi(80' Cella); Cordani(80' De Maio)
All . Costa Antonio. 
PERINO:Scotti; Tacchini P. Magistretti; Maurov; Ragalli; Dimitriev; Tacchini L.(85'Raggi); Stojkov; Cvetanov; Colombo; Jordanov(75' Bertoia). All. Ghigliani Claudio.
ARBITRO: sig. D'Angelo.
MARCATORI: 30' Gheno (Bf); 60' Tacchini L (Pe); 65'Maurov (Pe); 90' Raggi (Pe); 92' Stojcov(Pe).
Commento (MagnoPodenzano
 

Ritorna il campionato e la BF torna ospite del sintetico di Podenzano, dove giocherà tutte le gare interne del girone di ritorno,  il "G.Rossetti" di Bettola e sempre in attesa di sistemazione post-alluvione e ci si augura di averlo agibile per la prossima stagione. 

Molto combattuta la prima frazione di gioco, Perino più arrembante ma padroni di casa molto attenti alla fase difensiva. 

La gara si sblocca alla mezzora, con un'ottima azione individuale di Gheno, che dopo una serpentina sulla sinistra, beffa Scotti sul palo lontano.

Poco dopo Scotti si supera deviando in angolo un tiro di Roffi, al termine di una bella azione corale Bf.

Anche Speroni al 38' si trova una bella palla in area, ma calcia male. La prima frazione di gioco termina con i Bettolesi in vantaggio ma il Perino impressiona per fisicità e doti tecniche.

Secondo tempo, almeno sino al ventesimo, tutto di marca amaranto,  gli ospiti dominano una Bf troppo schiacciata e trovano due goal, al 60' con Tacchini Luca che insacca,lasciato troppo solo in area, e cinque minuti dopo con Maurov.

Lancia lunghi in area per i Bettolesi negli ultimi dieci minuti e Perino sempre pericoloso sulle ripartenze.

Arrivano anche il terzo ed il quarto goal nel minuti finali per una meritata vittoria del Perino.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank