Evade dai domiciliari per incontrare la compagna, la fuga d’amore finisce male

La volante della polizia stava transitando nella zona di via Dei Pisoni quando ha notato un uomo pedalare in sella alla sua bicicletta. I fatti sono accaduti ieri sera, mercoledì 17 febbraio. Nulla di strano se non fosse che alla vista della pattuglia l'uomo avrebbe improvvisamente accelerato, tirandosi il cappuccio davanti al volto come per nascondersi. Un atteggiamento che ha chiaramente insospettito gli agenti i quali hanno deciso di fermare il ciclista. L'uomo ha spontaneamente fornito i propri documenti, ma nel momento in cui i poliziotti si sono avvicinati al terminale per verificare l'identità del ragazzo, quest'ultimo è risalito sulla bicicletta e ha tentato di fuggire. Tentativo inutile visto che la volante lo ha bloccato dopo pochi metri. Il perché di tutti questi comportamenti è stato presto svelato: l'individuo era un piacentino di 29 anni condannato agli arresti domiciliari, il quale dunque si sarebbe dovuto trovare a casa. Il giovane, però, non aveva resistito al richiamo dell'amore ed era uscito di casa per incontrare la propria fidanzata proprio in via Dei Pisoni. In effetti gli agenti hanno trovato pochi metri più in là proprio la ragazza che ha confermato tutto. Una fuga d'amore che ora costerà caro al 29enne: dopo aver passato la notte in questura sarà infatti processato per evasione.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank