Attentato chimico: è lo scenario ipotizzato per la maxi esercitazione di Fi

Una esercitazione di difesa civile coordinata dalla Prefettura è iniziata stamattina alle 9 presso l’AGIP di Fiorenzuola  d’Arda. Lo scenario ipotizzato è stato quello di incidente causato da un atto terroristico: l’incendio di un serbatoio di benzina da 20mila tonnellate generato da esplosione di un ordigno contenete sostanza chimica contaminante – acido cianidrico liquefatto – posizionato alla base del serbatoio. Lo scenario  ipotizzava il decesso  di  3 operai del Deposito e il ferimento altri 7 . Poste in essere tutte le attività di soccorso, prevenzione e sorveglianza  previste per questo tipo di eventi dai piani elaborati dalla Prefettura con il supporto degli organi di soccorso e di polizia. Presenti all’esercitazione i Vigili del Fuoco di Piacenza, le Forze di Polizia (Questura, Carabinieri, Guardia di finanza), il Comune di Fiorenzuola, personale del 118 di Piacenza, gli artificieri del 2° Reggimento Genio Pontieri ed in particolare il Nucleo E.O.D.,  per le operazioni di simulazione dell’ esplosione, personale della Croce Rossa Italiana di Piacenza, nelle sue componenti sanitaria e militare e Il Corpo Emergenza Radioamatori, Sezione di Piacenza.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank