Inseguimento e sassi contro i vigilanti Ivri, ladri messi in fuga a mani vuote

blank

Assalto al deposito di Pinalli a Fiorenzuola, l’Ivri coglie sul fatto i ladri e manda all’aria il colpo. Scene da film d’azione questa notte, sabato 16 aprile, nel capoluogo valdardese. Tutto è iniziato intorno alle 3 quando due ladri si sono avvicinati al deposito della nota azienda di profumeria con un furgone bianco. Una volta scesi hanno individuato la porta sul retro e l’hanno scassinata. All’interno hanno dato il via al saccheggio arraffando quanti più prodotti possibili e caricandoli sul furgone. La razzia e soprattutto il danneggiamento della porta hanno però nel frattempo fatto scattare l’allarme antifurto collegato alla centrale dell’Ivri e una pattuglia si è precipitata sul posto in pochissimi istanti insieme a una pattuglia dei carabinieri. Arrivati sul posto, militari e vigilanti si sono resi conto che i ladri erano ancora al lavoro e hanno immediatamente chiamato i rispettivi rinforzi. I malviventi, però, si sono accorti di essere stati scoperti e dopo aver chiuso le porte del furgone sono fuggiti a tutto gas. Ne è nato un folle inseguimento per le strade di Fiorenzuola e per le strade limitrofe: tre le pattuglie di vigilanti impegnate insieme ai colleghi dell’Arma, mentre i fuggitivi gettavano a terra chiodi a tre punte per bucare gli pneumatici delle auto degli inseguitori. A un certo punto i malviventi si sono fermati lungo un sentiero nel bel mezzo della campagna e una guardia giurata dell’Ivri ha deciso di avvicinarsi il più possibile nel tentativo di bloccare almeno uno dei due: purtroppo però i banditi, appena scesi dal furgone, si sono riempiti le mani di sassi e hanno iniziato una sassaiola contro l’auto della guardia giurata, costretta a quel punto a rimanere nell’abitacolo dell’auto. I ladri, così, sono riusciti a fuggire a piedi, ma la refurtiva è stata completamente recuperata.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank