Rapina a Broni, due banditi arrestati a Piacenza dopo un lungo inseguimento

blank
blank

Dopo un articolato inseguimento condotto tra Broni (PV) e Piacenza i carabinieri del Comando Provinciale di Piacenza in collaborazione con i colleghi pavesi, hanno arrestato due stranieri che avevano messo a segno una rapina ai danni di un bar di Broni. Si tratta del 21enne M. S. G. S., di nazionalità egiziana, domiciliato a Milano, nullafacente, pregiudicato, e la sua convivente  F. El M. S., di nazionalità marocchina di 28 anni, irregolare sul territorio nazionale, incensurata.  L’uomo, lunedì 27 giugno, è entrato alle 12.45 nel bar “La Slot” di Broni , con il volto parzialmente travisato da una sciarpa e da un paio di occhiali neri, sotto la minaccia di una pistola, si è fatto consegnare dalla titolare il denaro contante custodito nella cassaforte. L’egiziano è poi fuggito a bordo di una Opel Astra di colore grigio, sulla quale si trovava la donna, sua complice rimasta per tutto il tempo in auto a fare da palo. La scena è stata notata da un carabiniere della Stazione Carabinieri di Santa Giuletta (PV), libero dal servizio, che si trovava a transitare nei pressi del bar. Il militare, dopo aver avvisato la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Stradella e chiesto rinforzi, si è messo all’inseguimento dei rapinatori a bordo della propria autovettura, fornendo in tempo reale la direzione di fuga alle altre pattuglie della Compagnia Carabinieri di Stradella e di Piacenza. Dopo varie peripezie e un tentativo di fuga lungo l’autostrada Torino – Piacenza, giunti all’ingresso di Piacenza, i due sono stati definitivamente intercettati e bloccati dal personale del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Piacenza . Nel corso dell’immediata perquisizione sono stati rinvenuti gli indumenti utilizzati per il travisamento, un coltello da cucina, una bomboletta spray al peperoncino, alcuni tagliandi riconducibili all’ attività commerciale e la somma di circa euro 500 (cinquecento) in contanti. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, insieme al veicolo utilizzato per la rapina, risultato intestato ad un extracomunitario. Dopo un ulteriore sopralluogo effettuato lungo la via di fuga, i militari piacentini, hanno ritrovato una pistola giocattolo priva di tappo rosso, anch’essa sequestrata, corrispondente a quella utilizzata durante la rapina. Dopo le previste formalità, gli arrestati sono stati associati al carcere di Piacenza.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank