Ancora nulla di fatto tra Usb e Gls. Mercoledì i funerali di Abd Elsalam

blank

Le porte dell’ufficio del prefetto si sono aperte intorno alle 23, dopo tre ore di riunione e due pause per schiarirsi le idee. Ma il lungo incontro, seconda parte dopo il primo confronto del pomeriggio, non ha risolto la controversia tra l’azienda GLS e il sindacato USB. Due le richieste del sindacato: la stabilizzazione dei contratti a tempo determinato per 15 lavoratori e la riassunzione di altri 6 licenziati a inizio anno. L’incontro di questa sera non è servito a trovare una via d’uscita e tutto è rimandato a una terza riunione in programma mercoledì prossimo nel primo pomeriggio. La speranza che un accordo si possa trovare, però, esiste. L’azienda ha avanzato alcune proposte che rendono ottimisti i vertici del sindacato e se la dirigenza di GLS ha lasciato la Prefettura senza rilasciare commenti, i rappresentanti dell’USB si sono detti fiduciosi: “Non vogliamo entrare nel merito delle proposte e delle controproposte perché riteniamo che renderle pubbliche potrebbe danneggiare la trattativa – spiega Riadh Zaghdani di USB – però su alcune delle idee avanzate dall’azienda ci sentiamo di lavorare. Alcuni aspetti vanno limati e aggiustati, secondo il nostro punto di vista, però c’è una possibilità di accordarsi. Possibilità che prima valuteremo ovviamente insieme ai lavoratori. Ci penseremo, ne discuteremo e mercoledì vedremo cosa accadrà”.

L’azienda ha dunque presentato ai lavoratori alcune controproposte sulle quali l’USB rifletterà, sarà dunque il sindacato a dover dare una risposta mercoledì prossimo. Nel frattempo dunque il picchetto davanti alla GLS di Montale rimane, così come rimane il blocco dei tir e della produzione. Stesso discorso per lo sciopero indetto per domani: “Stiamo ricevendo molta solidarietà – continua Zaghdani – e domani sono pronti a scioperare gli operai di una decina di magazzini GLS più le filiali. Uno sciopero che inizierà domani mattina alle 8 e terminerà mercoledì mattina alle 7”.

Intanto, sempre mercoledì mattina, saranno celebrati i funerali di Abd Elsalam, l’operaio di 53 anni morto davanti alla GLS di Montale durante un picchetto. I funerali saranno celebrati alle 8 nella moschea di strada Caorsana.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank