Vessazioni e minacce, i gestori rinunciano all’accoglienza di undici profughi

Esasperati dal comportamento dei profughi da loro ospitati, i gestori di una struttura di Barberino, frazione di Bobbio, hanno chiesto e ottenuto la revoca dell’accoglienza. Si tratta di undici migranti di origine nigeriana che da diverso tempo avevano iniziato a vessare i titolari della struttura in cui sono accolti con umiliazioni, offese e minacce. Il quotidiano Libertà riporta il racconto degli stessi gestori: “Lanciavano la spazzatura e ridevano di me quando mi chinavo a raccoglierla”. E poi atteggiamenti intimidatori, insulti, danneggiamenti.

blank

Alla fine i proprietari hanno deciso di rivolgersi alla Prefettura di Piacenza raccontando nel dettaglio ciò che stava accadendo e denunciando ufficialmente il comportamento dei migranti da loro ospitati. Dopo aver preso atto della situazione critica che i due titolari stavano effettivamente vivendo, il prefetto ha deciso di emanare il decreto di revoca dell'accoglienza a tutti e undici gli stranieri. “Noi abbiamo detto sì all’accoglienza, non di certo alle minacce” raccontano sempre a Libertà i titolari.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank