Raggirati tendono un tranello ai truffatori e li consegnano ai carabinieri

blank

Vengono raggirati con un annuncio sul web e ripagano i truffatori con la stessa moneta facendoli denunciare. I fatti risalgono a qualche giorno fa. Autori dell’intricato inganno una coppia residente in provincia di Lodi, lui 30enne macedone e lei 33enne italiana. I due avevano escogitato un trucco complicato ma efficace. In sostanza curavano le offerte di lavori occasionali pubblicate da privati cittadini su portali online appositi, copiavano gli annunci e li replicavano su altri siti web spacciandosi per intermediari. Quando qualcuno rispondeva al loro annuncio i due, a loro volta, si proponevano al primo e vero richiedente comunicandogli che avrebbero mandato persone di fiducia a eseguire il lavoro. A quel punto l’autore del vero annuncio accettava e affidava il lavoro ai due finti intermediari, inconsapevole della loro vera identità.
Al termine dell’incarico il richiedente pagava le persone con cui si era accordato, ovvero i due truffatori, gli stessi ai quali i lavoratori chiedevano il pagamento pattuito. Peccato che la coppia di malintenzionati, una volta intascati i soldi, faceva perdere le proprie tracce.

blank

In questa cervellotica trama sono rimasti imprigionati due coniugi di Monticelli d’Ongina, lui 53enne e lei 48enne. Nel novembre scorso la coppia si era accordata con i due “intermediari” per eseguire alcuni lavori all’interno di un’abitazione in ristrutturazione di proprietà di una terza persona. Una volta effettuati i lavori, il proprietario dell’edificio, all’oscuro di tutto, aveva regolarmente pagato la cifra pattuita, mille euro, ai due lodigiani che invece di consegnare i soldi agli esecutori materiali sono letteralmente scomparsi.

A quel punto i due piacentini non si sono dati per vinti e si sono rimboccati le maniche nel tentativo di riagganciare i due malviventi. Si sono collegati al sito web dove avevano tempo prima incontrato i due truffatori e hanno pubblicato un annuncio in cui fingevano di cercare carpentieri per alcuni lavoretti in una casa di Caorso. Ora si trattava solo di aspettare. E in effetti, poco tempo dopo, ecco rifarsi viva la coppia lodigiana alla ricerca di persone da ingannare, ma inconsapevole di essere cascata a sua volta in un tranello teso ad hoc. La coppia piacentina ha dunque affidato il lavoro ai due, ha fissato un appuntamento per discutere i dettagli e subito dopo ha chiamato i carabinieri raccontando tutta la storia da cima a fondo. Morale, all’incontro di lavoro i due astuti monticellesi si sono presentati in compagnia dei militari che hanno denunciato la coppia di Lodi per truffa.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank