Calcio dilettanti, i risultati dell’ ultimo turno

ECCELLENZAMaestoso. Semplicemente maestoso questo Fiorenzuola che gode tre volte contro il Dorando Pietri nello scontro al vertice del campionato di ECCELLENZA. La corazzata rossonera annichilisce un’altra diretta concorrente allo scudetto e lo fa con una prestazione da antologia, molto vicina alla perfezione in ogni reparto. In difesa Lambrughi detta i ritmi (permettendosi anche il lusso di avanzare e segnare con un piattone ravvicinato), a centrocampo l’inesauribile Orrù recupera palloni in quantità, Melotti e Fermi fraseggiano ad occhi chiusi, Valla sulla fascia semina costantemente il panico, il giovane Rosi veste i panni di goleador e realizza una splendida doppietta. Mamma mia che Fiorenzuola! Il Dorando cerca di stare in partita e va in gol con De Giuseppe ma la formazione di mister Perazzi è stratosferica: non c’è trippa per nessuno e per l’ennesima volta il Fiorenzuola applica la regola del tre. Finisce 3-1 dopo una partita spettacolare, con i valdardesi che restano saldamente in testa alla classifica, ora inseguiti solo dal San Fiorano visto che lo Scandiano lascia le penne sul campo della Folgore Bagno.PROMOZIONEIl Pro Piacenza sogna e per ben cinque volte trafigge la porta della Cadelboschese portandosi sul secondo gradino della classifica nel campionato di Promozione. È questa la notizia della domenica, una notizia che fa a pugni con la nuova sconfitta casalinga della PontollieseLibertas. Per la squadra di Papais è crisi bella e buona, ormai non ci si può più nascondere o appigliarsi a discorsi di sfortuna o che gira male. La PontollieseLibertas è entrata in un tunnel senza uscite, in difesa fa acqua, i giocatori sono tesi (e ieri Dallagiovanna è stato espulso). Sta di fatto che anche un modesto Salsomaggiore fa bottino pieno grazie ai gol di Millesi e all’autorete di Castellani. Urge girare pagina e fare quadrato per riprendersi alla svelta.Tornando al Pro Piacenza, che a sorpresa sta godendo momenti di enfasi pura, da sottolineare la magica doppietta dell’estroso Dattaro unitamente ai gol di Agosto, Sciamanna e Colombi: un 5-0 esaltante, che rinverdisce i fasti del vecchio grande cuore rossonero. Il BettolaSpes, intanto, spreca una miriade di palle gol e rimedia soltanto un pareggio nella tana del fanalino di coda San Secondo, in vantaggio con Fabbi e raggiunto da Bissutti. La Pontenurese, invece, bersagliata dalla sfortuna, si arrende a Berceto e forse getta al vento punti preziosi nella causa salvezza: finisce 3-2 con Shestani, Cavalcabue, Pellizza (doppietta per lui) e Sebastiani nel tabellino marcatori.PRIMA CATEGORIAIl River torna in possesso del trono di Prima categoria e lo fa con una prova senza sbavature e piena di gol: 5-0 al malcapitato San Lazzaro con tripletta di Dellarossa e reti di Olivieri e Bellingeri. Un River che torna a + 2 sul Soragna, indenne nella tana del Fontana Audax: i parmensi si illudono portandosi sul 2-0 ma che poi rischiano di essere sorpassati dal veemente ritorno dei ragazzi di Zurlini: finisce 2-2 con gol di Cordaro, Barantani, Bellocchio e Fagioli, dopo una sfida emozionante. Dalla parte opposta della classifica, si apre la crisi del Villanova con le dimissioni di mister Bricchi, Villanova sconfitto dal San Nicolò per 3-2: a segno Cipelletti, Marchetta, Ardemagni, Garilli e Volta. Tutto ciò mentre Valnure e Gotico cadono in terra parmense: la squadra di Macchetti si arrende ad un gol di Corleto della Fontanellatese, la formazione di Paganini si sveglia troppo tardi e una rete di Botti non basta per agguantare il Sivizzano forte dei gol di Tarabugi e Di Pietri. Un punticino invece per il Monticelli che chiude senza gol la trasferta di Borgotaro mentre il Gragnano crolla pesantemente al tappeto sotto i colpi del Marzolara. Un 5-1 che non ammette discussioni, sigillato dalla tripletta di Guida e dalle reti di Gigli, Pedretti e Ceruti.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank