Carte di credito clonate, 4 orientali in manette

Nuovo colpo alla criminalità orientale da parte della polizia di Piacenza. In manette un 41enne cinese, fermato a Piacenza all’uscita del centro commerciale Galassia, più un 34enne malese, un 27enne di Singapore ed una 29enne di Hong Kong, bloccati a Milano. Sono stati arrestati dagli agenti della Squadra Mobile della questura con l’accusa di indebito utilizzo di carte di credito. I quattro sono forse la punta di un iceberg di un grosso giro di carte di credito clonate, con le quali venivano acquistati – e poi rivenduti con un ribasso del 40% – materiale tecnologico e abbigliamento. Le indagini erano partite proprio dal fermo del 41enne cinese, che ad un controllo aveva esibito un passaporto falso e diverse carte di credito visibilmente contraffatte, con i numeri non in rilievo ed il logo incollato. Le imperfezioni non avevano però impedito di effettuare prelievi tra i 3mila ed i 7mila euro ai quattro arrestati, che alloggiavano tutti in un albergo di Milano. Sequestrate in totale 34 carte di credito, recuperati dalla polizia telefonini, orologi, capi di abbigliamento, accessori ed un computer.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank