Miglior carta dei vini piacentini, il concorso cresce

La Provincia propone anche quest’anno, dopo il successo della prima edizione, il concorso per la miglior carta dei vini piacentini. L’iniziativa è’ rivolta ai pubblici esercizi della provincia che servono vino alla clientela. Ha lo scopo di promuovere la diffusione, la valorizzazione e la conoscenza dei vini prodotti nei Colli Piacentini e la cultura del territorio che li produce. Ad organizzarla provvede l’Assessorato all’Agricoltura della Provincia, in collaborazione con Slow Food Piacenza. Concorrono alla sua realizzazione Unione Commercianti, Confesercenti, Terra Nostra, Coldiretti; Agriturist, Unione Agricoltori; Turismo Verde e C.I.A.. La Società Autostrade Centro Padane dà un suo sostegno. L’edizione 2006 ha coinvolto tre categorie di pubblici esercizi: ristoranti, osterie e trattorie; enoteche con mescita e wine bar. L’edizione di quest’anno vuole rivolgersi anche ad altre due categorie, gli agriturismi e le pizzerie. Verrà selezionato un vincitore per ogni categoria ed in più – ed è questa un’ilteriore novità dell’edizione 2007 – sarà assegnato il premio per la miglior Carta in assoluto, la "Carta delle Carte". Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le 12 del 18 febbraio prossimo all’URPEL della Provincia, corso Garibaldi 50,  29100 Piacenza. Alla domanda va allegata una copia della carta dei vini. I moduli, insieme alle informazioni, si possono scaricare dal sito internet della Provincia (www.provincia.pc.it/ agricoltura/Premio Carta dei Vini 2007). Una Commissione appositamente costituita e composta da giornalisti e rappresentanti di Slow Food e del Consorzio Vini piacentini valuterà le carte inviate. La Commissione potrà richiedere verifiche o informazioni per acquisire definitive indicazioni sul carattere della proposta e avrà in qualunque momento la facoltà di recarsi presso i pubblici esercizi partecipanti per prendere visione delle carte. "Nella prima edizione del concorso – sottolinea l’assessore provinciale all’Agricoltura Mario Spezia – abbiamo premiato il ristorante La Palta di Bilegno (Borgonovo), l’Osteria dell’Olza di Olza (Fiorenzuola), e la Taverna del Gusto di Piacenza. La proclamazione dei finalisti e dei vincitori si è tenuta lo scorso dicembre alla Cappella Ducale di Palazzo Farnese, la consegna dei premi si è svolta in aprile, alla Locanda del Falco di Rivalta. Abbiamo pensato quest’anno di aggiungere altre due categorie di pubblici esercizi, agriturismi e pizzerie, perché abbiamo constatato che il concorso è un efficace stimolo alla realizzazione di nuove e più documentate carte dei nostri vini Doc, strumenti preziosi per il cliente e che danno un contributo significativo alla conoscenza ed alla commercializzazione di questi nostri prodotti d’eccellenza". "La  Commissione –sottolinea da parte sua il responsabile di Slow Food Piacenza, Vittorio Barbieri – sarà presieduta dall’esperto di enogastronomia, appassionato, scrittore e giornalista Giorgio Melandri di Slow Food e Gambero Rosso". Per altre informazioni vanno contattati Fabrizio Bernini che segue l’iniziativa per la Provincia (0523 795384), e per Slow Food Vittorio Barbieri (333- 2926405).

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank