Misericordia, bilancio positivo, ma c’è il rovescio della medaglia

Oltre duemila servizi alla comunità piacentina e tre mezzi di proprietà. Sono i numeri più significativi del primo anno di vita della Confraternita della Misericordia di Piacenza, che ieri sera si è riunita alla Volta del Vescovo per la cena sociale .  "Dal curare al prendersi cura", questo l’obiettivo del cammino intrapreso dai 42 confratelli effettivi e dai 16 aspiranti. Una grande soddisfazione per il governatore Gian Francesco Tiramani, secondo il quale  "la possibilità di poter tradurre in pratica quello che è il messaggio evangelico ha fatto scoprire ai confratelli un modo  nuovo di stare in mezzo alla gente apprezzato dai cittadini" .  Ma accanto ai tanti aspetti positivi, vi è anche un’altra faccia della medaglia, che lo stesso governatore ha annunciato di voler svelare nei prossimi giorni. "So e sappiamo che la nostra associazione è un po’ scomoda  in città" ha anticipato ai nostri microfoni.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank