Nigeriano sfruttato da connazionali, salvato da carabinieri e Servizi socia

La sinergia tra l’Arma dei carabinieri ed i Servizi sociali del Comune di Piacenza ha risolto una vicenda umana che avrebbe potuto avere risvolti drammatici. Un giovane nigeriano, attirato in Italia con la promessa di un contratto di pulizie domestiche, era in realtà finito a lavorare in provincia di Piacenza come venditore di strada per alcuni connazionali. Questi ultimi, minacciando il giovane di morte, hanno poi cercato di estorcergli 4mila euro per continuare a farlo lavorare. Johnny – questo il nome di fantasia del nigeriano – è fuggito per settimane, infine è arrivato dai carabinieri di Piacenza, dove lo ha notato disperato e denutrito lo stesso comandante provinciale Rota Gelpi: il colonnello ha subito avvertito i Servizi sociali ed ha avviato le indagini che hanno condotto alla segnalazione all’autorità giudiziaria di due nigeriani. Johnny è ora entrato nel progetto di protezione sociale "Oltre la strada" dei Servizi sociali, che lo aiuterà a reinserirsi anche lavorativamente

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank