Apprensione per i piacentini in Kenya

I piacentini in missione in Kenya stanno bene, ma c’è preoccupazione per le violenze di questi ultimi giorni, durante i quali sono morte più di 300 persone.   La tensione è altissima, a quanto pare nessuno dei piacentini si trova nelle zone sconvolte dall’escalation di violenze. Lo fa sapere Maria Burgazzi, rappresentante del Gruppo Parrocchiale di Cortemaggiore, che è riuscita a contattare i missionari di Ongata Rongay, che si trova a una trentina di chilometri da Nairobi. Il primo dell’anno ha fatto ritorno a casa l’imprenditore piacentino Stefano Baldini, che si era recato in Kenya subito dopo Natale.  "Ce l’ho fatta per un pelo" ha raccontato con apprensione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank