Neve, 20 cm al passo dello Zovallo

Venti centimetri al passo dello Zovallo, dieci centimetri circa tra gli 800 ed i 1000 metri di altitudine, spessori inferiori man mano che si scende verso valle. E’ il quadro neve nella nostra provincia così come descritto nell’yultimo aggiornamento fornito dai tecnici del Servizio Infrastrutture stradali e Viabilità della Provincia, che stanno seguendo costantemente la situazione. La precipitazione nevosa ha colpito in modo particolare, per ora, le alte valli del Tidone, del Trebbia e del Nure, risparmiando, almeno in questa fase, la val d’Arda. Quella che sta interessando anche il piacentino è una vasta perturbazione atlantica che si muove da ovest verso est, ed è perciò probabile che le nevicate si intensifichino anche nella parte più orientale del nostro territorio. Al momento, la situazione è normale lungo tutte le strade di competenza della Provincia, che può far affidamento, per la gestione del problema neve, su un battaglione "corazzato" di circa  centodieci mezzi, una settantina dei quali costituiti da lame spartineve, il resto da mezzi spargisale. Per ora, le lame sono state impiegate là dove la situazione lo permetteva, cioè al di sopra degli 800 metri (per far intervenire gli spartineve, ricordiamo, lo spessore del manto nevoso deve essere almeno di una decina di centimetri). Due i passaggi già effettuati, sufficienti a garantire la percorribilità delle arterie provinciali che corrono ad alta quota. Il servizio Infrastrutture della Provincia sta già prendendo ogni precauzione per evitare che la neve caduta si trasformi in ghiaccio. Raccomanda comunque agli automobilisti che debbono viaggiare in zone innevate di montare i pneumatici da neve, di tenere le catene a bordo e di guidare con la massima prudenza.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank