Un aereo in giardino per la medaglia d’oro Luigi Gorrini

Un aereo Macchi 326, lungo almeno una dozzina di metri, nel giardino della propria casa ad Alseno. E’ lo straordinario regalo ricevuto da Luigi Gorrini, unica medaglia d’oro al valor militare dell’Aeronautica vivente. Per montare l’aereo arancione, un "regalo" atteso per un decennio che era usato come velivolo di addestramento a San Damiano, ci sono voluti 12 uomini al lavoro per 4 giorni. Novant’anni di età, Gorrini è pilota da 70 ed ha conseguito il brevetto nel 1938: eroe di guerra, nel 1958 – proprio 50 anni fa – venne insignito della medaglia d’oro. Ieri, con la commozione di Gorrini, l’inaugurazione dell’aereo nel giardino: presenti Roberto Corsini, comandante di tutte le truppe di attacco dell’aeronautica italiana, e Joseph Balerna, comandante del 50esimo stormo di stanza a San Damiano. L’aereo rimarrà in esposizione permanente nella casa di Gorrini, sede dell’associazione arma aeronautica di Fidenza.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank