Vescovo Ambrosio, il programma del 16 febbraio

Prosegue il lavoro di preparazione dell’ordinazione e dell’ingresso a Piacenza di mons. Gianni Ambrosio, in programma sabato 16 febbraio.Il Comitato, presieduto dall’amministratore diocesano mons. Lino Ferrari, ha definito alcuni particolari. Mons. Ambrosio verrà accolto alle 14.45 ai confini tra la provincia di Piacenza e di Milano, all’ingresso della città. Al Monumento dei Pontieri lo attenderà una delegazione che lo accompagnerà alla basilica di S. Antonino, dove mons. Ambrosio pregherà davanti alle reliquie del patrono Antonino. Ad accoglierlo in S. Antonino alle 15 i ragazzi e i giovani della diocesi, coordinati dal Servizio diocesano per la pastorale giovanile.Sono attesi, fra gli altri, i ragazzi dell’ACR e i lupetti e le coccinelle dell’Agesci.Gli stessi ragazzi e giovani lo accompagneranno a piedi lungo via Chiapponi fino in Piazza Duomo, dove sul sagrato della Cattedrale alle ore 15.30 riceverà il saluto delle autorità.Alle 16 inizierà la messa, con la processione di sacerdoti e vescovi che usciranno da Palazzo vescovile ed entreranno in Duomo passando dalla piazza.La celebrazione sarà presieduta dal card. Tarcisio Bertone, Segretario di Stato di Benedetto XVI. Accanto al celebrante principale a ordinare mons. Ambrosio saranno mons. Luciano Monari, oggi vescovo di Brescia e vicepresidente della Cei, e mons. Enrico Masseroni, vescovo di Vercelli, la diocesi originaria di mons. Ambrosio. Alla celebrazione sarà presente anche il cardinal Ersilio Tonini.Il rito di ordinazione si svolgerà nel presbiterio della Cattedrale, di recente risistemato. Verrà utilizzata la Cattedra – la sede episcopale – già usata negli anni ’60 da mons. Umberto Malchiodi. Sarà possibile seguire agevolmente la celebrazione nei diversi punti della Cattedrale anche grazie ad alcuni grandi schermi che verranno collocati all’interno del Duomo.I partecipanti alla messa riceveranno un libretto con il rito e i canti; il libretto sarà caratterizzato da diverse immagini che fanno parte del patrimonio artistico della Cattedrale e di altre chiese piacentine.  Alla messa saranno presenti i gonfaloni del Comune di Piacenza, del Comune di Santhià, di cui è originario mons. Ambrosio, della Provincia di Piacenza e dell’Università Cattolica.Al termine è in programma un momento di festa in piazza Duomo grazie alla collaborazione degli Alpini e dei Vigili del fuoco in pensione. Verranno serviti vin brulè, tè caldo e torte. Le parrocchie e gli istituti religiosi che volessero contribuire con una torta possono rivolgersi al diacono Roberto Porcari (tel. 333.6460701).L’aspetto logistico degli arrivi in pullman è coordinato da Teresio Cerini. A lui dovranno rivolgersi le parrocchie che giungeranno alla celebrazione con un pullman. I pullman porteranno le persone in piazza Cavalli e saranno poi indirizzati ai loro parcheggi (per informazioni, tel. 347.7266294; teresio@curia.pc.it).L’assistenza sanitaria sarà assicurata nel tempo della celebrazione dalla Confraternità della Misericordia, dalla Croce Rossa e dalla Pubblica Assistenza Croce Bianca.Le auto provenienti da Vercelli saranno indirizzate al parcheggio di piazzale Einaudi alla Veggioletta, mentre le auto provenienti da Milano e dalle città emiliane verranno indirizzate nell’area di parcheggio del Comune presso l’Ipercoop di Montale. Da entrambi questi punti alcune navette porteranno le persone alla Cattedrale e le riaccompagneranno anche nel ritorno. Le navette per l’Ipercoop ripartiranno da piazza Duomo, mentre quelle verso la Veggioletta partiranno da Piazza Cavalli. I sacerdoti potranno parcheggiare nel cortile del Seminario vescovile in via Scalabrini.Il giorno dell’ingresso l’amministratore diocesano ha disposto che, per favorire la partecipazione, siano sospese le messe prefestive in città nell’orario che coincide con la messa di ingresso di mons. Ambrosio.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank