Comune-Sindacati: passi in avanti per addizionale Irpef e precari, ma rima

Cgil, Cisl e Uil di Piacenza hanno incontrato oggi pomeriggio in Comune il sindaco Roberto Reggi e alcuni assessori fra cui  quello al bilancio Paola De Micheli. Prosegue dunque il dialogo ed il confronto fra le due parti, scongiurato lo sciopero. Luci ed ombre.  Siglato un verbale d’incontro che contiene le diverse posizioni dei sindacati e del Comune sul tema dell’addizionale Irpef che il Comune intende portare dallo 0.1% allo 0.55%.   I sindacati apprezzano la volontà di venire incontro alle loro esigenze da parte dell’amministrazione comunale che ha portato la soglia di esenzione a 11mila euro, ma avrebbero preferito la no Tax area. Inoltre gradualità ed efficacia sono caratteristiche che i tributi locali dovrebbero possedere per Cgil, Cisl e Uil.  Non solo divisioni dunque ma anche punti di contatto fra le due parti come la vertenza dei pensionati.  Ancora aperta  la partita sui lavoratori comunali precari. L’amministrazione ha confermato la volontà di sottoporre a una selezione il personale in attesa di stabilizzazione, ma sembra anche intenzionata a introdurre elementi di garanzia e soprattutto un aumento nel numero delle assunzione ci spiega  Massimiliano Borotti, segretario generale della Uil di Piacenza.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank