Accendere il futuro della partecipazione giovanile, alla Cavallerizza due giorni con OFF/ON

Accendere il futuro della partecipazione giovanile, per riscoprire spazi, opportunità e potenzialità della scena culturale di Piacenza. OFF/ON significa questo: concerti e incontri per accendere il futuro, riflettendo sulle possibilità e le occasioni culturali della nostra città. Quale occasione migliore, allora, per accendere il dibattito su alcuni temi legati al futuro della nostra città? Ecco che allora gli appuntamenti sono due, entrambi presso la sala Talk dei Giardini Sonori:

blank

Venerdì 22 dicembre

Ore 17:00 Focus group
Il Futuro di Giardini Sonori Piacenza
Che ne sarà di Giardini Sonori, storica sala prove e studio di registrazione situato nel complesso della Cavallerizza, il cui bando di gestione, ora affidato all’Associazione 29100.it, scadrà a maggio 2018? L’incontro vuole essere l’occasione per porre domande, snocciolare curiosità e raccogliere idee sul futuro di una struttura fondamentale per la scena musicale locale.

Sabato 23 dicembre

Ore 15:30 Focus group
Forme di partecipazione e le politiche giovanili da attivare a Piacenza Incontro di warmup tra le Associazioni Giovanili del Territorio

Ore 17:00 Talk
Incontro con l’Assessore alle Politiche Giovanili e alla Sicurezza Luca Zandonella
Qual è la direzione da prendere per le politiche giovanili della città? Un confronto pubblico, aperto al pubblico, con l’Assessore Luca Zandonella, volto ad approfondire le esigenze degli operatori culturali (e non) attivi a Piacenza. La call è rivolta a tutte le Associazioni Giovanili volte a lavorare sulle forme di partecipazione e le politiche giovanili da attivare a Piacenza.

Ore 18.00
Premiazione Vincitori Giovani Progetti 2017
Il tutto sarà accompagnato da un’area ristoro comprensiva di street food e drink e dai concerti serali previsti in entrambe le serate del venerdì (Teeepeee, HAN, Bruce Harper) e del sabato (Xebb 2.0, Belize, Techfood).

Una due giorni, quindi, ricca di appuntamenti che spaziano dal presente al futuro, dalle parole alla musica, dal cibo ai drink.  Si ricorda che l’evento è aperto a tutta la cittadinanza ed è ad ingresso gratuito. Organizzato dal Comune di Piacenza, con il contributo della Regione Emilia-Romagna e in collaborazione con Propaganda 1984, Giardini Sonori, Crows E20, Rorschach e Audiozone Studios

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank