Addio a Fausto Cantù, Confagricoltura: “Figura preziosa per il territorio piacentino”

blank

E’ mancato il Dottor Fausto Cantù: figura storica dell’agricoltura piacentina e di Confagricoltura Piacenza alla quale è sempre stato associato e affezionato. All’interno dell’Associazione Fausto Cantù, agronomo e imprenditore agricolo, ha, infatti, ricoperto numerosi incarichi divenendo anche, negli anni ’80 e a inizio anni ’90 componente di Giunta Esecutiva e Tesoriere nel triennio 1990-1993, con Massimo Bergamaschi presidente. In rappresentanza di Confagricoltura Piacenza (allora Unione Provinciale Agricoltori) è stato Consigliere del Consorzio Vini e Consigliere in Camera di Commercio, negli anni 2000 è stato anche vicepresidente del Sindacato Proprietari Conduttori; membro del Consiglio Direttivo per numerosi mandati non ha mai smesso di interessarsi all’agricoltura alla quale ha dedicato molte energie e buona parte del proprio tempo.

blank

Ricorda il Vicedirettore di Confagricoltura Piacenza, Giovanni Marchesi: “Quando sono arrivato nel 1988 il Dottor Cantù era presidente dell’Associazione Produttori Latte, primo embrione di quella che è oggi Agripiacenza Latte e lui fu attivo sin dalla prima ora per organizzare i produttori e aggregarli. Era un uomo intelligente, rispettoso, “inglese” nel suo modo di fare”. Discendente da una delle famiglie di proprietari terrieri che fondarono nel 1919 l’Associazione Agricoltori Piacentini, ha condotto l’azienda, con i terreni nella bassa Val Tidone, sino a quando la salute glielo ha consentito. “Negli ultimi anni chiedeva a me consigli sulle questioni tecnico-burocratiche legate alla gestione della Pac – racconta Marchesi – lui che era stato una guida; anche anziano, non si è mai disinteressato. Ha dedicato davvero molto del suo prezioso tempo all’Associazione”. Confagricoltura Piacenza esprime unitariamente il proprio cordoglio ai familiari.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank