Agenti aggrediti in via Genova, Siap: “Istituzioni impegnate più nello spot che nella concretezza”

blank

Gli agenti di polizia gli chiedono i documenti, lui li aggredisce. Protagonista un uomo di origini nigeriane, i fatti sono accaduti ieri sera, lunedì 10 luglio. Una pattuglia ha notato lo straniero insieme a tre amici intenti a importunare un passante: i poliziotti, a quel punto, hanno deciso di controllare gli individui in questione. Alla richiesta di fornire i documenti il nigeriano si è scagliato contro le forze dell’ordine. Alla fine è stato bloccato e arrestato, per due agenti si sono rese necessarie le cure del pronto soccorso a causa di lesioni giudicate guaribili in 7 e 30 giorni. Sul fatto interviene Sandro Chaiaravalloti dei sindacato di polizia SIAP.

“A fronte di scelte scellerate e spettacolari, e alle inerzie politiche che ancora oggi, nessuno escluso, non affrontano seriamente i cambiamenti che il nostro Paese sta vivendo, a pagare sono sempre gli uomini e donne delle forze di Polizia. I due interventi delle volanti piacentine, uno dei quali in collaborazione con i carabinieri, che hanno causato anche il ferimento di due agenti con prognosi di 7 e 30 giorni, ai quali noi del Siap porgiamo solidarietà anche alle loro famiglie sempre più spesso in ansia e che a volte non sentono la vicinanza delle istituzioni impegnate più nello spot che non nella concretezza, insieme ad altri numerosi interventi registrati nel tempo, dimostrano chiaramente quanto il nostro territorio è sempre più occupato da malviventi che non hanno più rispetto di nulla , che non hanno nessun senso civico e nessuna educazione nel rispetto degli altri e di loro stessi. In sostanza, grazie ai loro usi e costumi che spesso sono distanti dalla legalità civile, e grazie alle misure punitive italiane che fanno ridere i polli, il nostro Paese sarà sempre più meno sicuro e, se non ci sarà una inversione di rotta seria che metta in condizioni i poliziotti di poter adempiere il proprio lavoro in sicurezza e con efficacia , le cose inevitabilmente non potranno che peggiorare e, proprio per questo, il Siap, continuerà ad intervenire sul tema sicurezza , che piaccia o no, al fine di poter , ahimè, cercare di migliorare la vita lavorativa dei nostri colleghi che, ancora oggi, conoscendo perfettamente le condizioni in cui operano, ringrazio a nome di tutta l’organizzazione sindacale che rappresento con la preghiera di estendere il nostro saluto alle proprie famiglie”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank