Al teatro Municipale va in scena ‘Il casellante’, Ovadia: “Una metamorfosi che porta con sé un evento gioioso” AUDIO

Al teatro Municipale, martedì 23 e mercoledì 24 gennaio alle ore 21, andrà in scena “Il casellante”, dall’omonimo romanzo di Andrea Camilleri, con la regia di Giuseppe Dipasquale. Protagonista sarà Moni Ovadia, insieme a Valeria Contadino e Mario Incudine.

“Racconta una storia semplice e straordinaria allo stesso tempo, ambientati negli ultimi anni del fascismo – racconta Ovadia – una storia d’amore, una coppia che dopo tante difficoltà riesce ad avere un figlio. Sembra andare tutto per il verso giusto, quando però lui, Nino, viene arrestato per aver interpretato gli inni fascisti al ritmo di mazurka e valzer. In assenza del marito, l’uomo che sostituisce Nino nel ruolo di casellante si rivela un maniaco sessuale che violenta e tenta di uccidere Minica. Dopo l’aggressione, la ragazza perde il figlio e non potrà più avere bambini. Non potendo avere figli, Minica decide di dare qualcosa alla vita diventando un albero in grado di dare frutti. Nel frattempo, durante i bombardamenti, Nino trova un bambino sopravvissuto alla guerra e lo porta a Minica che riconoscerà il piccolo come suo figlio. Lo spasimo della metamorfosi porterà un evento gioioso”.

Nino è interpretato da Mario Incudine, Minica da Valeria Contadino, mentre Ovadia sarà il narratore oltre a interpretare altri cinque ruoli.

“Il casellante” è il primo atteso appuntamento del 2018 della Stagione di Prosa “Tre per Te” 2017/2018 proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con la Fondazione Teatri di Piacenza, il Comune di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, con Crédit Agricole – Cariparma main sponsor di Fondazione Teatri.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank