Allenamento fitness e segreti dei pugili insieme a Rews.it

Allenamento fitness e segreti dei pugili

È risaputo che, chi pratica uno sport come il pugilato, abbia un fisico asciutto ed agile, questo perché lo sport in questione richiede velocità, riflessi e prontezza di movimento. Per raggiungere questi risultati, è necessario sottoporsi a particolari allenamenti che, come ci spiega Rews.it, possono essere d’aiuto anche a chi non ha intenzione di salire sul ring e affrontare un avversario, bensì vuole perdere peso velocemente e magari mettere in mostra gli addominali. 

Gli allenamenti che preparano agli sport da combattimento in generale infatti sono rinomati per la loro estrema efficacia, in questi sport molte volte è necessario buttare giù cinque o sei chili in pochi giorni in vista della pesatura che prelude al match. Ovviamente questo non significa che chi vuol perdere peso debba sottoporsi ad allenamenti stressanti e ad un regime alimentare povero di grassi così come fanno gli atleti.

Cos’è la pre pugilistica 

Sempre più spesso si parla di pre-pugilistica, in molti però non sanno precisamente cosa sia e quale sia il suo scopo. Come spiega Alfonso Melis, editor sportivo di Rews.it, questo allenamento (conosciuto anche come pre-boxe) è una disciplina completa che tende ad attivare tutti i distretti muscolari (almeno quelli principali). 

L’allenamento di pre-pugilistica consiste nell’apprendere tutti i movimenti che occorrono per disputare un incontro vero e proprio per un fine ben preciso: non quello di vincere bensì quello di mettersi in forma. Il vantaggio fondamentale di questo esercizio fisico è che può essere svolto anche a casa, con gli attrezzi giusti ovviamente, e non richiede troppo tempo. 

Gli esercizi da fare 

Così come avviene in ogni sport, la prima fase dell’allenamento consiste in un buon riscaldamento muscolare. Questo permette di esigere dal corpo il massimo delle prestazioni senza rischiare strappi o fastidiosi infortuni

Dopo aver effettuato un buon riscaldamento (per almeno dieci minuti abbondanti) occorre attivare il corpo mediante i salti con la corda. Secondo Rews.it, questo è uno degli esercizi cardine della pugilistica perché permette non solo di bruciare grassi rapidamente ma anche di allenare in modo efficace la resistenza e la coordinazione

Per chi non ha esperienza è già un ottimo risultato riuscire a fare un minuto di salti senza incespicare nella corda. Questo allenamento aerobico deve durare almeno tre minuti ed occorre impugnare l’estremità di una corda, farla passare al di sopra della testa con un movimento circolare dei polsi e degli avambracci saltando a piedi uniti sul posto. 

Allenamento al sacco 

Un attrezzo fondamentale per allenarsi al meglio è il classico sacco da pugilato, ovviamente è consigliabile acquistare un saccone di qualità, quelli di sottomarca potrebbero rompersi presto a causa dei colpi ricevuti. Prima di iniziare a colpire il sacco, è sempre consigliabile indossare le fasce protettive e i guantoni, anche se non si ha intenzione di salire su un ring. Il motivo è presto spiegato da Alfonso Melis, esperto di boxe: i guantoni e le fasce sono delle vere e proprie protezioni, evitano infatti di accusare un brutto colpo al polso (o alle dita delle mani) nel caso in cui si dovesse sferrare un pugno sbagliato al sacco. 

Inoltre colpire il saccone con i guantoni richiede uno sforzo maggiore rispetto a chi lo fa a mano libera, i guantoni infatti, specie quelli più bombati, hanno un peso notevole. 

L’allenamento al sacco deve durare almeno quindici minuti e non serve sferrare calci e pugni senza il minimo di tecnica. Il colpo più semplice da imparare è il cross, questo permette di allenare contemporaneamente sia le spalle che il tricipite. Per sferrarlo al meglio occorre partire dalla posizione di guardia e colpire il sacco ruotando la spalla destra in avanti. È fondamentale l’uso del bacino, questo infatti deve accompagnare in modo armonioso il movimento. 

Per allenare i muscoli della gamba occorre sferrare al sacco il cosiddetto calcio circolare. Per poterlo eseguire in modo corretto è necessario colpire la parte esterna del sacco. 

Allenamento per sviluppare la forza esplosiva

La fase centrale dell’allenamento è incentrata sulla forza esplosiva e sul rafforzamento dei muscoli addominali. Per svolgere l’esercizio è necessario stare in piedi con le gambe divaricate, impugnare la kettlebell, tenere la schiena diritta e piegare leggermente le ginocchia. 

Una volta assunta questa posizione occorre sollevare la kettlebell sopra le spalle e poi in alto. Successivamente occorre ritornare nella posizione iniziale e ripetere il tutto. È consigliabile svolgere almeno tre serie da quindici ripetizioni. 

L’importanza del defaticamento 

L’ultima fase dell’allenamento, continua Rews.it, deve essere dedicata al defaticamento, contrariamente a quanto si pensa, quest’ultimo è molto importante. Per svolgerlo al meglio è consigliabile fare stretching con la corda

La posizione iniziale è da seduti su una gamba in appoggio, l’altra invece deve essere tesa e leggermente sollevata. Dopodiché occorre far passare la corda sotto la parte anteriore del piede, una volta assunta la suddetta posizione, occorre allungare tutta la muscolatura per almeno 40 secondi. È consigliabile farlo per almeno due volte per lato. Questo esercizio è pensato per i polpacci e i femorali, per quanto concerne il quadricipite e i tricipiti, occorre stare in piedi, in appoggio su una sola gamba e posizionare la corda all’altezza della caviglia opposta. 

Assunta questa posizione occorre impugnare le due estremità della corda con tenuta delle braccia e di una gamba. Per svolgere al meglio l’esercizio è necessario stare in posizione per almeno trenta secondi e svolgerle quattro ripetizioni per ogni lato. 

I benefici della pre-pugilistica 

I benefici connessi a questo esercizio fisico sono svariati, esso infatti è in grado di coinvolgere quasi tutti i muscoli del corpo e permette di potenziare sia gli arti superiori che inferiori. La pre-pugilistica inoltre aumenta in modo importante l’elasticità dei muscoli e la loro tonicità. Gli esperti inoltre affermano che questo particolare esercizio fisico è in grado di accelerare anche il metabolismo, favorendo la perdita del peso corporeo.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

App Galley