Alloggi popolari ed eliminazione del criterio di residenzialità storica, Lega: “Al via una raccolta firme per dire no”

Piacenza 24 WhatsApp

ll Gruppo Regionale Lega Emilia-Romagna annuncia la promozione di una raccolta firme online (dal titolo “Sos case popolari: fermiamo Bonaccini”) contro la decisione della Giunta Bonaccini di eliminare il criterio della residenzialità storica nell’assegnazione degli alloggi Erp (Edilizia residenziale pubblica).

“La Giunta Bonaccini – spiegano i leghisti – esce allo scoperto e vuole cancellare definitivamente il criterio della residenzialità storica nell’assegnazione degli alloggi popolari. Questo criterio valorizza chi vive e lavora da più tempo nella propria città, garantendo equità sociale. La cancellazione di questo criterio significa che chi ha vissuto e contribuito alla comunità locale per anni potrebbe non avere priorità nell’assegnazione degli alloggi popolari. Questo è un duro colpo per l’equità sociale e la giustizia nella nostra regione”.

“Una questione di rispetto per chi paga le tasse da sempre e si è trovato improvvisamente in difficoltà ed in questo grande contenitore ci sono italiani e anche tanti stranieri ben integrati, che hanno scelto di vivere pienamente nel nostro territorio e che contribuiscono da anni al welfare della nostra Regione.Continuare ad assecondare questa follia ideologica non farà altro che alimentare le tensioni sociali, il razzismo e l’ingiustizia sociale” sottolineano. 

“Chiediamo al Presidente Bonaccini – si legge nella petizione – di NON togliere ai Sindaci la libertà di applicare il criterio della residenzialità storica nell’assegnazione degli alloggi popolari in Emilia – Romagna. Mantenere le nostre comunità forti ed equilibrate è fondamentale”.

“Invitiamo pertanto la cittadinanza a sostenere questa causa firmando la petizione all’indirizzo web https://www.change.org/p/bonaccini-non-tolga-il-criterio-di-residenzialit%C3%A0-storica-per-le-case-popolari), affinché l’equità e il rispetto per chi ha contribuito alla nostra regione siano preservati” concludono.

Radio Sound
blank blank