Amazon, lunedì l’incontro tra azienda e sindacati: “Grazie alle istituzioni, siamo sulla strada giusta”

Lunedì 11 dicembre 2017 presso la Associazione Commercianti di Piacenza è stato aggiornato il tavolo di trattativa tra Amazon Italia e Filcams-Cgil, Fisascat Cisl, Uiltuc Suil e Ugl Terziario. “E’ un passo nella giusta direzione, e ringraziamo davvero la Prefettura la Questura di Piacenza: è grazie all’interessamento delle istituzioni che abbiamo ottenuto una convocazione dell’azienda” è il commento di Fiorenzo Molinari, segretario Filcams Cgil.

blank

I sindacati comunicano l’incontro il giorno stesso in cui gli ispettori del ministero del lavoro hanno compiuto un sopralluogo all’interno dello stabilimento di Castel San Giovanni.


 

Amazon, ispettori del ministero del lavoro nel magazzino di Castel San Giovanni

Gli ispettori del ministero del Lavoro sono da questa mattina, giovedì 7 dicembre, nella sede italiana di Amazon a Castel San Giovanni (Piacenza) per “verificare l’osservanza, nei confronti del personale occupato, delle norme di tutela dei rapporti di lavoro e di legislazione sociale”. Lo fa sapere il ministero in una nota ufficiale.

L’intervento “è stato pianificato nell’ambito delle attività ispettive programmate, con un’attenzione prioritaria al settore della logistica e della movimentazione merci”. I funzionari stanno acquisendo le dichiarazioni dai lavoratori utili a “fotografare” le loro condizioni lavorative.

Non pare casuale che la visita arrivi dopo lo sciopero messo in atto dai sindacati Cgil, Cisl, Uil e Ugl in occasione del black friday, una mobilitazione (la prima in Italia) che ha suscitato numerose polemiche all’indirizzo del colosso di e-commerce. I lavoratori lamentano inadeguate condizioni di lavoro, in particolare per quel che riguarda la salute dei dipendenti e i ritmi lavorativi.

“La sicurezza e il benessere dei nostri dipendenti sono la nostra priorità e siamo felici di collaborare con le autorita’ locali fornendo le informazioni necessarie relativamente alle condizioni di lavoro e agli standard di sicurezza nel nostro centro di distribuzione di Castel San Giovanni”. Lo fa sapere Amazon dopo l’invio questa mattina da parte dell’Ispettorato del Lavoro di una task force di 11 ispettori nella sede in provincia di Piacenza per verificare l’osservanza delle norme di tutela dei rapporti di lavoro e di legislazione sociale.

 

La posizione dei sindacati

L’Ispettorato nazionale del lavoro comunica che oggi, alle ore 11.00, è stato avviato l’accesso ispettivo presso la società AMAZON ITALIA LOGISTICA SRL, sita in Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza. A tal fine è stata organizzata una task force di 11 ispettori del lavoro, allo scopo di verificare l’osservanza, nei confronti del personale occupato, delle norme di tutela dei rapporti di lavoro e di legislazione sociale. L’intervento è stato pianificato nell’ambito delle attività ispettive programmate, con un’attenzione prioritaria al settore della logistica e della movimentazione merci. I funzionari dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro stanno acquisendo le dichiarazioni dai lavoratori utili a “fotografare” le loro condizioni lavorative.

Le scriventi OO.SS. territoriali di FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UILTUCS UIL e UGL TERZIARIO esprimono, sin d’ora, la loro piena disponibilità, laddove fosse necessario, a collaborare con l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Piacenza e con chiunque manifestasse interesse a questa vicenda che vede le parti sociali impegnate, da oltre un anno e mezzo, a trattare con l’Azienda. Si comunica, inoltre, che in queste ore verrà formalizzata, al Ministero del Lavoro e con i consueti canali ufficiali, la nostra piena disponibilità a collaborare nel supremo interesse delle lavoratrici e dei lavoratori di Amazon.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank