Piste ciclabili, parcheggi e bretella esterna per mezzi pesanti, Arfani: “Sviluppo futuro di Carpaneto nel piano urbanistico generale”

Pubblichiamo la nota di Andrea Arfani, candidato sindaco al Comune di Carpaneto.

“Tra i problemi analizzati e risolti nel corso dei cinque anni in cui abbiamo amministrato il Comune di Carpaneto, c’è anche quello relativo allo sviluppo urbanistico del territorio. Un tema affrontato attraverso la preparazione del Piano Urbanistico Generale, il nuovo stru- mento di pianificazione e di governo del territorio comunale introdotto da una legge regio- nale del 2017. Un piano che, nel rispetto delle specifiche normative, abbiamo voluto decli- nare all’insegna di tre principi fondamentali: contenere il consumo di suolo, migliorare la qualità urbana ed edilizia e tutelare le risorse ambientali e paesaggistiche. Abbiamo defini- to le linee guida per manifestazioni di interesse ad Accordi operativi a metà 2018, appro- vandole poi alla fine dello stesso anno. E’ stata inoltre eseguita anche la la microzonazio- ne sismica dell’intero territorio. Nell’estate del 2020, ai fini della preparazione del PUG, abbiamo affidato un incarico professionale all’arch. Alex Massari e all’inizio del 2021, nel pieno rispetto dei tempi, abbiamo stipulato un accordo territoriale con la Provincia di Pia- cenza per la collaborazione tecnica alla formazione del Piano. Sono stati organizzati in- contri di approfondimento per definire il Quadro Conoscitivo e nel 2021 sono stati discussi cinque Accordi Operativi, a completamento delle manifestazioni d’interesse che erano sta- te presentate a fine 2018″.

blank

“Quattro di questi Accordi – tre residenziali e uno produttivo – sono stati valutati con l’interesse pubblico e stanno per essere ultimate le relative istrutto- rie tecniche. L’obiettivo che ci siamo prefissi di raggiungere attraverso il PUG è quello di tenere sotto controllo lo sviluppo urbanistico del territorio per evitare, come già accaduto in passato, l’avvio di lottizzazioni abbandonate in corso d’opera a seguito di fallimenti. Un fondamentale strumento di tutela e di controllo del territorio, quindi, e allo stesso tempo anche una bussola in grado di fornire le giuste coordinate per tratteggiare le linee di svi- luppo urbanistico, paesaggistico, commerciale e agricolo del paese per almeno i prossimi vent’anni. Per questo abbiamo immaginato la realizzazione di una bretella stradale ester- na – sul modello di quella già realizzata a Pontenure – concepita in modo da essere utiliz- zata esclusivamente dai mezzi pesanti e non dal traffico leggero, che continuerà invece a transitare, anche per favorire il commercio di vicinato, all’interno del paese. Collegato al PUG c’è anche il Documento di Qualità Urbana, uno strumento che risale al 2010, dedica- to anche alla viabilità, che sarà oggetto di revisione e che aggiornerà il tracciato dei per- corsi nel centro e nelle frazioni. Il Documento di Qualità Urbana porterà a un riordino del traffico attraverso l’esclusione dei pullman di linea del centro del paese, per facilitare il transito veicolare, la sosta, ridurre l’inquinamento prevedendo anche il tracciamento e la realizzazione di percorsi ciclabili sia in paese che nelle frazioni”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank