Il nuovo anno promette bene per l’Atletica Piacenza, subito le prime sfide

Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza
blank blank blank

L’Atletica Piacenza apre il 2018 con un weekend all’insegna degli esordi in diverse manifestazioni indoor nel nord Italia. A Parma, Francesco Pelagatti e Nasko Stamenov sono stati protagonisti di una gara di salto in alto davvero di alto livello: il vincitore, Eugenio Meloni, ha saltato 2,10m. Pelagatti e Stamenov, all’esordio stagionale sono arrivati rispettivamente alle misure di 1,90m e 1,70m: anche se ancora lontani dai rispettivi primati, i due hanno avuto modo di ritrovare confidenza con la pedana dopo un inverno non agevole a causa delle temperature proibitive. Rimanendo in Regione, ottimi risultati quelli ottenuti dai cadetti biancorossi al meeting giovanile di Modena. Da segnalare la doppia sfida in famiglia tra Matteo Milani e Samuel Signaroldi, entrambi iscritti sui 60 piani e sui 60hs Cadetti. Sui 60 piani, Signaroldi si è preso il secondo posto della finale B con il tempo di 7”84, mentre il compagno Milani è arrivato terzo con il crono di 7”90; sui 60hs, Signaroldi ha superato le barriere in 9”56, invece Milani in 9”78.

Vittoria Ferrari è riuscita ad ottenere la quinta piazza sui 60piani: dopo la batteria corsa in 8”36, in finale Ferrari ha fatto registrare il tempo di 8”50. Si segnalano anche i risultati di Camilla Cesena, 8”62, e Giulia Lamberti, 8”65. Camilla Cesena ha inoltre chiuso quinta sui 60hs in 9”91.

A Padova sono state quattro le portacolori biancorosse a misurarsi con le migliori specialiste italiane di prove multiple: nella gara del pentathlon della categoria Allieve sono state ben due le atlete a far registrare la miglior prestazione italiana di categoria e anche nella gara delle Donne (junior, promesse e assolute) le concorrenti hanno fatto segnare punteggi altissimi. Tra le allieve dell’Atletica Piacenza, la migliore è stata Sofia Porcari, che nella gara delle cinque fatiche ha ottenuto 2358, seguita da Gloria Stefli, 2169, e Federica Sogni, 1936. Tra le Donne, l’unica piacentina è stata Gaia Massari, che ha conquistato il buonissimo risultato di 2387 punti.

Chiude la trafila Chiara Fagnoni: nel meeting indoor di Bergamo, Fagnoni ha corso i 60m piani in 8”08, buon esordio stagionale per la promettente sprinter.
Anche questa stagione al coperto è iniziata per l’Atletica Piacenza, pronta a sfoderare il meglio dei propri atleti nelle prossime gare, dopo questi primi promettenti assaggi.