“Un’app che memorizza gli spostamenti e quindi i contatti casuali con un paziente infetto, in Cina ha funzionato” – AUDIO

Sindaco Calestani
Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza
blank blank blank

Un’app che memorizza gli spostamenti e quindi i contatti casuali con un paziente infetto. Monitorare gli spostamenti delle persone. In questo modo, quando si presenta un paziente con sintomi da coronavirus, è possibile risalire a tutti i soggetti con cui è entrato in contatto. Poniamo il caso che un individuo stia facendo la spesa al supermercato. Alcune ore dopo si scopre che questo cliente era infetto. A questo punto sarebbe importante individuare tutti i clienti con cui la persona è entrata in contatto durante la spesa.

“La Cina ha adottato un’app che serve proprio a questo”, lo spiega Daniele Prandelli, imprenditore italiano in Cina. “I cittadini scaricano un’applicazione sul proprio cellulare che memorizza gli spostamenti tramite il segnale gps. Quando uno di questi inizia ad accusare i sintomi della malattia e i medici accertano la presenza del virus, questa app permette di risalire a tutte le persone con cui è entrato in contatto nelle ore precedenti, anche per pochi secondi, e che potrebbero essere state contagiate”.

Daniele, imprenditore in Cina: “Mascherine destinate all’Italia sequestrate da altri paesi” – VIDEO

Come si supera il problema legato alla privacy?

“Anche in Cina esistono leggi sulla privacy. Ma in caso di emergenze come questa, la legge può passare in secondo piano. In Sardegna hanno iniziato la sperimentazione, per esempio. Se non si applicano strumenti maggiormente all’avanguardia credo che l’emergenza in Italia sarà molto lunga”.

Imprenditore italiano in Cina: “La censura in Cina esiste ma non è oppressiva” – VIDEO