Rapinata dal finto postino: “Attenzione, si tratta di una banda”. Nomade arrestata poche ore dopo

AGGIORNAMENTO – Dai carabinieri emergono importanti sviluppi sulla rapina avvenuta in via Santa Franca. Poche ore dopo il drammatico episodio, infatti, è stata arrestata una nomade di 52 anni residente a Voghera. La malvivente aveva appena citofonato all’abitazione di una 92enne spacciandosi per postina: “Ho una raccomandata per lei, esca a firmare”. Esattamente lo stesso modus operandi adottato nel caso della rapina alla 72enne, avvenuta poche ore prima nella stessa via. Fortunatamente questo secondo tentativo è andato a vuoto: in quel momento, infatti, stava transitando un 36enne che ha udito le parole della nomade, rendendosi conto che la donna stava per compiere qualcosa di criminoso. “Scusi, ma è sicura di essere una postina?” ha chiesto il pasante alla 52enne. A quel punto la donna ha iniziato ad allontanarsi ma è stata seguita dal 36enne che nel frattempo aveva chiamato il 112: i carabinieri sono prontamente intervenuti e hanno arrestato la 52enne. Non è da escludere, dunque, che sia in circolazione una banda dedita proprio a questa tipologia di reati: convincono le vittime designate a uscire di casa per poi approfittare di loro.


Attimi di terrore per una donna di 72 anni residente in via Santa Franca, legata e rapinata da un bandito. I fatti sono accaduti ieri mattina, 8 giugno. La donna era a casa da sola quando un uomo ha suonato il campanello: “Sono il postino, ho una raccomandata per lei e deve farmi una firma”. La padrona di casa ha quindi aperto: in pochi istanti l’individuo ha spintonato la 72enne e dopo averla immobilizzata le ha legato mani e piedi. A quel punto il malvivente ha iniziato a rovistare dappertutto riuscendo a mettere le mani su 700 euro in contanti e sul telefono cellulare della vittima.

Una volta arraffato il bottino è fuggito lasciando la donna legata. Fortunatamente la malcapitata è riuscita a liberarsi e a dare l’allarme: sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri che ora hanno avviato serrate indagini per risalire al rapinatore.

Fortunatamente, a parte il terrore e lo choc, la 72enne non ha riportato lesioni fisiche.